Mef: pronti 32 milioni per una maggiore prevenzione dell'usura

Stanziati 32 milioni di euro dal Mef per garantire una maggiore prevenzione dell'usura e aiutare famiglie e imprese in forti difficoltà economiche.

Il Mef è recentemente intervenuto con un importante provvedimento a favore di famiglie e imprese, stanziando finanziamenti pari a 32 milioni di euro contro l'usura. Per accedere all'elenco completo dei contributi concessi è sufficiente collegarsi on line in un'apposita sezione del Dipartimento del Tesoro.

I principali obiettivi passati e presenti del Fondo anti usura

Le famiglie e le imprese italiane in forti difficoltà economiche, potranno accedere a nuovi finanziamenti statali, ed evitare il forte pericolo dell'usura (ossia di dover necessariamente richiedere somme di denaro verso soggetti che applicano tassi di interesse illegali).

Tale provvedimento è stato deliberato dalla commissione di gestione del Fondo di prevenzione dell'usura, operativo già da sedici anni e alimentato dai proventi delle sanzioni contro il riciclaggio e che ha raccolto nel corso degli ultimi anni ottimi successi. Basti pensare che a oggi sono stati erogati circa 590 milioni di euro per la concessione di garanzie verso famiglie ed imprese, con oltre 68.000 finanziamenti. Per il 2014 invece si prevede tra i principali beneficiari del fondo, 33 associazioni del terzo settore che forniscono assistenza e aiuti a tutti quei soggetti in forti difficoltà economiche, e 144 Confidi che svolgono attività di tipo mutualistico con garanzie per agevolare le imprese italiane ad un maggiore accesso ai finanziamenti.

Stanziati 32 milioni di euro per associazioni, fondazioni e Confidi

Sul portale del Ministero del Tesoro nella sezione home, è contenuta l'informazione riguardante l'erogazione del nuovo fondo anti usura e il link per accedere ai maggiori dettagli, con i particolari di tutti i destinatari del suddetto fondo: dalle associazioni e fondazioni ai Confidi. Nello specifico le risorse stanziate per l'anno di 32 milioni di euro, saranno ripartite secondo le disposizioni di legge, per una percentuale del 30% alle fondazioni e associazioni e per una percentuale del 70% ai Confidi.

Tabella ripartizione risorse del fondo anti usura

 

caratteristiche del fondo

caratteristiche del fondo

risorse del fondo 32 milioni di euro ( 2014)
590 milioni di euro ( dal 1998 ad oggi)
destinatari associazioni e fondazioni (30%)
Confidi (70%)

Tali contributi statali, saranno inoltre affidati ad una gestione dei beneficiari, con il compito di fornire delle garanzie a banche ed istituzioni finanziarie a favore di soggetti con reali difficoltà economiche. Mentre i Confidi si occuperanno anche di fornire una garanzia fino all'80% dei finanziamenti a medio termine e di incrementi di linee di credito nel breve termine per le piccole e medie imprese con elevati rischi finanziari, al fine di garantire un supporto economico ad imprese che sulla carta avrebbero tantissime difficoltà nella richiesta di un prestito alla banche. Come notiamo quindi l'obiettivo del Fondo e degli attuali 32 milioni di euro stanziati dal Mef, sono un fattore importante per aiutare famiglie e imprese in grandi difficoltà economiche, con delle sovvenzioni statali che possano frenare un fenomeno rilevante come l'usura.

Articolo letto 210 volte

Dott.ssa Iolanda Piccirillo
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO