Come scegliere un conto corrente? La guida di Banca d'Italia e altri approfondimenti

Tutte le informazioni e le indicazioni indispensabili per guidare il consumatore verso una scelta consapevole del conto corrente. La guida della Banca d'Italia e altri approfondimenti in merito alle mosse e alle valutazioni da fare prima di scegliere un conto correte. Focus: è veramente possibile scegliere il migliore conto corrente?

Scegliere e conoscere il proprio conto corrente è indispensabile al fine di verificare se i costi e le annotazioni di spesa siano in linea con il proprio profilo clientelare.

Già in altro articolo, presente all'interno di questa guida, si è focalizzata l'attenzione sul da farsi per conoscere il costo di un conto corrente, pertanto per approfondire l'argomento si consiglia di prenderne visione, tra i link disponibili a piè di pagina.

Qui di seguito, invece, si desidera attenzionare un altro aspetto, ovvero quello legato al momento prima della sottoscrizione: come fare a scegliere un conto corrente?

La guida infoprestitisulweb.it desidera fornire ai lettori interessati tutte le informazioni e le novità riguardanti il mondo dei prestiti, delle banche e dei finanziamenti, dunque fornire una trattazione dettagliata in merito alla scelta del conto corrente è voluta appositamente per indirizzare il consumatore verso la via più giusta.

Per far ciò, si è reputato opportuno far riferimento ad una guida prestigiosa, ovvero quella redatta da Banca d'Italia. Quest'ultima consente di visionare, direttamente online, un prontuario relativo al conto corrente, in modo tale da consentire al consumatore un immediato confronto riguardanti i differenti dubbi in merito. La guida in questione ha per titolo Il Conto corrente in parole semplici.

Tuttavia, approfondimenti e informazioni aggiuntive consentiranno di fornire un quadro preciso e dettagliato in merito.

CHE COSA SI INTENDE PER CONTO CORRENTE?

Il conto corrente è uno strumento utile per facilitare al cliente la gestione del proprio denaro. Mediante un conto corrente, il consumatore può depositare la propria liquidità presso una banca e quest'ultima si impegna a tutelarla, oltre che ad offrire una serie di servizi che consentono il pagamento o la ricezione di denaro.

Il video seguente fornisce un ulteriore chiarimento in merito al conto corrente, delineandone i servizi aggiuntivi, e le particolarità delle varia tipologia di conto corrente.

QUANTE TIPOLOGIE DI CONTI CORRENTI PUÒ SCEGLIERE IL CLIENTE?

Come si può ben capire dalle varie offerte disponibili online, oppure prendendo visione dei fogli informativi delle varie banche, sul mercato sono disponibili una serie di conti correnti, tuttavia, tra le tante tipologie, quelle che maggiormente sono più diffuse sono le seguenti:

  • i conti ordinari;
  • i conti a pacchetto;
  • i conti di base;
  • i conti in convenzione.

I conti ordinari sono anche chiamati conti al consumo, in quanto le spese relative sono legate al numero di operazioni effettuate: le spese dei conti ordinari aumentano in base al numero di operazioni eseguite.

I conti a pacchetto sono i conti con un canone, il quale può includere nel pagamento anche altri servizi, quali ad esempio le cassette di sicurezza, assicurazioni o gestioni del risparmio. Si distinguono i conti a pacchetto con franchigia e i conti a pacchetto senza franchigia. Mentre i primi includono nel pagamento del canone anche un numero limitato di operazioni gratuite, i secondi, invece, non prevedono alcun limite, dunque tutte le operazioni effettuate sono gratuite.

I conti di base sono dedicati a coloro i quali hanno esigenze finanziarie e bancarie limitate: infatti, sono previsti solamente alcuni servizi quali ad esempio, la carta di debito,l'accredito della pensione o dello stipendio; il versamento dei contanti o degli assegni bancari, il prelievo di contanti e la domiciliazione delle utenze domestiche.

Per coloro i quali presentano un ISEE inferiore ai 7.500€, il conto di base non prevedono spese, oltre al fatto che non viene pagata l'imposta di bollo. Per coloro i quali godono di una pensione inferiore ai 1.500€ mensili, il conto non prevede spese per un numero limitato di operazioni, mentre a pagamento sono i restanti servizi aggiuntivi.

I conti in convenzione sono quelli che consentono ai titolari di avere sconti e agevolazioni; tali conti sono riservati determinate categorie di consumatori, grazie a precisi accordi.

COME SCEGLIERE UN CONTO CORRENTE? QUALI SONO LE DOMANDE CHE UN CLIENTE DEVE FARSI PRIMA DI SCEGLIERE UN CONTO CORRENTE?

Prima di sottoscrivere un conto corrente presso una banca, è opportuno che il consumatore si ponga una serie di domande al fine di effettuare una scelta consapevole, in linea con le proprie esigenze. In ciò viene in aiuto la guida, sopra menzionata, di Banca d'Italia. Nel documento pdf, disponibile online, il consumatore può trovare una serie di quesiti in grado di far maturare la consapevolezza della scelta che di lì a poco egli effettuerà.

I nove quesiti proposti sono i seguenti.

STO PER APRIRE IL CONTO CORRENTE PER LE MIE ESIGENZE PERSONALI OPPURE PER I BISOGNI DELL'INTERA FAMIGLIA?

Prima di aprire un conto è opportuno capire se quest'ultimo può essere uno strumento utile per più persone, oppure per un singolo.

QUANTE OPERAZIONI PENSO DI EFFETTUARE AL MESE?

In base alle tipologie di conto corrente, all'aumentare del numero di operazioni effettuate, si alza anche il costo dello stesso conto corrente.

PREFERISCO OPERARE ONLINE O VOGLIO RECARMI DIRETTAMENTE ALLO SPORTELLO?

Operare attraverso i servizi via internet è senza dubbio molto più semplice e immediato, tuttavia, è opportuno conoscere tutte le informazioni e i servizi al fine di evitare possibili frodi e effettuare le operazioni in totale sicurezza.

UTILIZZERÒ LA CARTA DI PAGAMENTO PER EFFETTUAR EI PAGAMENTI E I PRELIEVI?

L'utilizzo della carta di credito come mezzo di pagamento, solitamente, non prevede alcuna spesa aggiuntiva, invece, prelevare presso sportelli bancari in banche differenti dalla propria, ovvero da quella che ha emesso la carta, comporta un costo aggiuntivo.

MI È SUFFICIENTE LA CARTA PREPAGATA PER EFFETTUARE LE OPERAZIONI?

Tutte le carte prepagate consentono di effettuare pagamenti e di prelevare, senza prevedere alcun costo aggiuntivo. Alcune, inoltre, consentono di associare alla carta un codice IBAN, dunque per mezzo della stessa prepagata è possibile disporre e ricevere bonifici. Il limite delle carte prepagate è quello di avere a disposizione solamente l'importo precedentemente ricaricato.

MI È NECESSARIA LA CARTA DI CREDITO?

Solitamente, possedere una carta di credito costituisce un reale vantaggio per il titolare, in quanto egli può facilmente effettuare pagamenti senza  ricorrere ai contanti. Tuttavia, l'utilizzo di carta di credito  prevede specifici costi, dunque è necessario che il cliente si chieda se, realmente, il possesso della carta di credito possa essere indispensabile.

UTILIZZERÒ IL CONTO CORRENTE PER EFFETTUARE PAGAMENTI RICORRENTI, COME GLI AFFITTI, LE UTENZE, IL TELEPASS E LE RATE DEL MUTUO?

L'utilizzo del conto corrente anche per i pagamenti usuali e giornaliere, può rappresentare uno strumento utile: in questo caso si parla di domiciliazione.

POTREI AVERE DI BISOGNO DI UN FIDO BANCARIO?

Nel caso in cui il cliente preveda l'esigenza di richiedere un fio bancario deve considerare il fatto che, in caso di scoperto, il conto corrente rappresenta uno strumento più flessibile, rispetto alle altre tipologie di pagamento, ma anche il più costoso.

MI SONO NECESSARI ALTRI SERVIZI LEGATI AL CONTO CORRETE, COME AD ESEMPIO LE CASSETTE DI SICUREZZA E I DEPOSITI DI TITOLI?

In alcuni casi, le banche offrono dei pacchetti che oltre al conto corrente prevedono anche servizi aggiuntivi: bisogna sempre chiedersi se proprio quei servizi rappresentano strumenti indispensabili per le proprie esigenze.

VIDEO: È VERAMENTE POSSIBILE SCEGLIERE IL CONTO CORRENTE MIGLIORE?

Il video seguente consente di fare il punto della situazione in merito ai vari conti correnti, in particolar modo, annotazioni precise da parte di esperti, aiutano il consumatore a capire se veramente è possibile scovare il conto corrente migliore. Inoltre, viene somministrato un test specifico per aiutare il cliente a comprendere quale sia il conto corrente adatto alle proprie esigenze.

Articolo letto 642 volte

Dott.ssa Sara Tomasello
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato

Sei un lavoratore Dipendente o un Pensionato?
Realizza facilmente i tuoi desideri.
PRESTITO fino a 60.000€, 100% ONLINE

RICHIEDI
PREVENTIVO