Dall'Europa più di 2 miliardi di euro per pmi e aspiranti imprenditori: è il programma Cosme

Il Competitiveness of enterprises and small and medium sized enterprises coprirà il periodo 2014-2020. Si prevede che a beneficiarne saranno almeno 350 mila aziende in tutta Europa.

Al via da gennaio il nuovo programma europeo di sostegno alle imprese che mette sul piatto 2,3 miliardi di euro. Si chiamerà Cosme (Competitiveness of enterprises and small and medium sized enterprises) e coprirà il periodo 2014-2020. Si prevede che a beneficiarne saranno almeno 350 mila imprese in tutta Europa.

Per le aziende saranno messi a disposizione nuovi finanziamenti per superare il credit crunch e permettere accesso al credito e al capitale di rischio. Il Cosme farà da volano nell'erogazione di almeno venti miliardi sotto forma di prestiti alle imprese e di almeno quattro miliardi in capitale di rischio.

Il Cosme è "figlio" del programma-quadro europeo attualmente in vigore 2007-2013. Il "Cip" che ha lavorato allo stesso modo, fungendo da garanzia per prestiti e capitale di ventura, negli ultimi quattro anni ha permesso di erogare denaro a 250.000 piccole e medie imprese, creando almeno 200 mila posti di lavoro.

L'iniziativa europea pensa a quelle aziende, soprattutto di piccole dimensioni, che abbiano difficoltà a ottenere denaro in prestito o investimenti sotto forma di capitale di rischio. Si rivolge anche agli aspiranti imprenditori e prevede di sostenere la pubblica amministrazione nell'elaborazione di riforme per migliorare l'ambiente economico e sviluppare l'imprenditoria locale. Questo piano vuole dare pieno sostegno alle piccole e medie imprese, e lo vuole fare - come è nello stile delle politiche comunitarie europee – non con i finanziamenti a pioggia ma attraverso il miglioramento delle modalità con cui le aziende competono a casa loro e nel mercato internazionale, rendendo più semplice l'accesso al credito, aggirando il credit crunch e rendendo più agile e moderna la mentalità imprenditoriale.  
Obiettivo del Cosme è in particolare dare sostegno a:

  • aspiranti imprenditori che vogliano avviare impresa
  • manager delle piccole e medie imprese 
  • amministratori pubblici

In tutta Europa le aziende di piccole e media dimensione hanno problemi comuni. Anzitutto, dipendono moltissimo dai prestiti che sono loro concessi da istituti di credito e realtà finanziarie, e non hanno grandi alternative. Tre aziende ogni dieci usano per finanziarsi i prestiti dalle banche, quattro imprenditori su dieci usano scoperti di conto o linee creditizie bancarie. 
Sei imprenditori ogni dieci usano i prestiti per dare liquidità e far crescere la propria azienda ed è per questo che il credit crunch è ciò che togli il sonno a tutti in Europa. Almeno tre volte su dieci chi avesse chiesto un prestito in banca si è sentito rispondere di no.

Secondo la Unione europea quanto verrà attivato dal Cosme provocherà una crescita annuale di almeno 3,5 miliardi di euro di prestiti che potranno essere attivati nei confronti delle imprese appartenenti all'Unione Europea o in investimenti su esse stesse.  E' stato calcolato anche che il programma Cosme ogni anno può contribuire  a veder crescere il Prodotto Interno Lordo dell'Unione Europea di almeno un punto percentuale, sostenere 40.000 aziende con 30.000 posti di lavoro e avviare 1.200 nuovi innovazioni, servizi, processi d'impresa o prodotti veri e propri.

La tipologia di piccola o media impresa che può chiedere il sostegno del Cosme è la seguente

  • meno di dieci dipendenti
  • 65.000 euro di credito garantito 

Infatti il programma precedente al Cosme di cui ora si eredita la filosofia, vide finanziate in nove casi su 10 piccole imprese con dieci dipendenti o anche meno. Il prestito garantito medio che ricevettero fu di 65.000 euro. Altri risultati del vecchio programma: entro il 2012 vennero mobilitati più di 13 miliardi di prestiti e circa 2,3 miliardi capitale di ventura. 

Cosme andrà meglio del precedente piano? Anche se si stanziassero più soldi, Cosme resterebbe comunque uno strumento "difensivo" che va ad intervenire su aziende che senza il sostegno europeo non sarebbero in grado di accedere prestiti attraverso i normali canali e magari chiuderebbero.
Il Cosme però non è l'unica misura prevista dall'Europa per l'economia.
Sono in programma anche

  1. i fondi regionali Ue 2014-2020
  2. il programma per innovazione e ricerca Horizon 2020
  3. le linee di credito della Banca Europea

Tornando al Cosme, il programma da 2,3 di euro per aiutare le piccole e medie imprese ad avere sostegno sui prestiti delle pmi nell'accesso al credito, questo sarà più semplice soprattutto per chi volesse attivarsi con aziende di tipo transfrontaliero.
In particolare saranno sostenuti gli strumenti finanziari che mirano a internazionalizzare le aziende. 

Il 60% dei contributi stanziati servirà a costituire forme di garanzie e nuove modalità di condivisione del rischio, e per fornire di venture capital le piccole e medie imprese europee.
Il restante 40% sarà destinato a migliorare la mentalità imprenditoriale e a dare sostegno agli enti locali nella riduzione degli oneri burocratici che oggi appesantiscono le piccole e medie imprese.
Il programma europeo aiuterà il sostegno che mira alla crescita intelligente, finanzierà ad esempio gli uffici che danno assistenza e consulenza tecnica su tematiche come la proprietà intellettuale o su come poter ridurre gli oneri burocratici, e in concreto gli imprenditori se ne avvarranno per il tramite degli intermediari finanziari come

  • banche
  • fondi di capitale di rischio
  • società di leasing
  • istituti di credito
  • società di mutua garanzia

che potranno creare prodotti su misura del proprio mercato locale.

Tra gli obiettivi generali di Cosme, infine, promuovere lo sviluppo di sempre nuove reti di imprese e l'educazione alla cultura imprenditoriale mirato sia agli aspiranti imprenditori che volessero dare vita a un proprio progetto, sia chi imprenditore lo è già ma ha bisogno di ammodernarsi per competere meglio.

Articolo letto 795 volte

Antonella Cardone
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato

Sei un lavoratore Dipendente o un Pensionato?
Realizza facilmente i tuoi desideri.
PRESTITO fino a 60.000€, 100% ONLINE

RICHIEDI
PREVENTIVO