L'Emilia Romagna finanzia le start-up innovative

La giunta regionale dell'Emilia Romagna ha deciso di finanziare le start-up innovative con un bando che è già partito ad ottobre e che resterà in vigore sino alla fine di marzo, teso a consentire alle piccole imprese con alto tasso tecnologico di resistere sul mercato.

Quante volte le imprese nonostante una buona idea di partenza e le risorse interne in grado di metterla a frutto, sono poi impossibilitate a farlo a causa della ristrettezza dei mezzi a disposizione? Il mercato creditizio, infatti, molte volte frustra la voglia di imprenditorialità che pure continua ad essere diffusa sul territorio, mettendo in particolare difficoltà le piccole e medie imprese innovative.

Per fortuna, a volte sono le istituzioni locali ad intervenire, come nel caso dell'Emilia Romagnai cui residenti in possesso di una idea vincente in vista del 2015, possono iniziare a pensare come realizzarla al meglio. In caso di mancanza di adeguate risorse sarà infatti la Regione a provvedere, grazie al lancio di un'iniziativa tesa a semplificare l'accesso al credito per le impreseinnovative che hanno visto la luce da poco tempo. Il bando "Sostegno allo start up di nuove imprese innovative", che è stato approvato con una recente delibera della Giunta regionale punta infatti a sostenere le aziende che mostrino una spiccata propensione all'innovazione, ovviando alla possibile mancanza di risorse che affligge in questo momento il sistema produttivo del nostro Paese.

Lo strumento che dovrebbe ovviare al credit crunch in atto da parte degli istituti bancari italiani è quello di prestiti su misura, di cui le start-up potranno contare sino alla fine di marzo dell'anno appena iniziato. Solo le imprese iscritte nella "Sezione speciale" con la natura di "Startup innovativa" del Registro delle Imprese, istituita presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente territorialmente e nate dopo il primo giorno di gennaio del 2011, potranno però accedere al bando, purché abbiano piccole dimensioni, anche ove si presentino in consorzio o come società cooperative.

L'Emilia Romagna ha varato un bando a sostegno delle start up innovative

(L'Emilia Romagna ha varato un bando a sostegno delle start-up innovative)

Il bando è già iniziato ad ottobre e prevede finanziamenti tramite unprestito in conto capitaleteso a coprire i costi che sono stati sostenuti per l'avvio dell'attività e per l'iniziale strategia di espansione dell'impresa, sino al 60% del complesso, purché l'importo non sia inferiore ai 75 mila euro e con un tetto di spesa pari a 100 mila euro. La cifra decisa per lo stanziamento può peraltro essere incrementata del 10%, in caso di un aumento di dipendenti per un numero almeno pari a tre nuovi lavoratori, con un contratto a tempo indeterminato.

Il finanziamento va a coprire le spese destinate all'acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, arredi, hardware e software, oltre che quelle destinate a coprire l'affitto e il noleggio di laboratori e attrezzature per la ricerca, oltre a quelle sostenute per partecipare a fiere ed eventi di settore.

La richiesta dei fondi va espletata online, tramite l'invio di un modulo predisposto per l'occasione, all'indirizzo sviluppoeconomico@postacert.regione.emilia-romagna.it
Una buona iniziativa, dunque, tesa a permettere alle aziende di nuova costituzione, ma già in grado di farsi valere per tasso di innovazione a reggere all'impegnativa sfida proposta dai mercati in un momento in cui la crisi economica ancora in atto e la stretta operata dagli istituti creditizi, nonostante i ripetuti solleciti di Mario Draghi e della Banca Centrale Europea, concorrono a rendere ancora più difficoltoso il cammino.

Articolo letto 192 volte

Dott. Dario Marchetti
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Per consentire l'erogazione ed il monitoraggio delle campagne pubblicitarie erogate tramite text-link vengono utilizzati alcuni sistemi di tracciamento che consentono di rilevare i click effettuati sui text-link stessi e, eventualmente, la lead effettuata tramite compilazione della form presente nella pagina di destinazione. In relazione a queste operazioni scaturisce una contitolarità tra la società ClickADV s.r.l. con sede in Via dell'Unione Europea n. 6/A-6/B, 20097 San Donato Milanese (MI) - email: privacy@payclick.it e la società cliente società cliente Signor Prestito S.P.A. con sede in Viale Delle Nazioni, n. 9 - 37135 Verona (VR) - email: privacy@signorprestito.it. Puoi ottenere maggiori informazioni prendendo visione della specifica informativa privacy

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO