Mutui e prestiti green: che cosa sono? Per che cosa possono essere richiesti?

Tutto quello che è necessario sapere circa i prestiti green (anche conosciuti come prestiti ecologici)? Sono davvero convenienti? Come fare per richiederli alle banche? Quali sono i principali istituti finanziari che li concedono? Alcuni esempi tra i prestiti green più conosciuti: BNL, Intesa SanPaolo e Unicredit.

Acquistare una casa green conviene non solo all'ambiente, ma a quanto pare anche all'acquirente e alle banche che forniscono i finanziamenti. Proprio quest'ultimi sono stati elaborati ad hoc per favorire l'acquisto di immobili efficienti sul piano energetico.
Numerose banche hanno ideato proposte allettanti per tutti coloro i quali desiderano investire in abitazioni ecocompatibili. Qui di seguito si fornisce un elenco dettagliato delle banche che offrono tali prestiti green e alcuni esempi, utili a comprendere meglio tali tipologie di finanziamento.
Tuttavia, i prestiti ecologici o prestiti green, che dir si voglia, sono indirizzati, non solo alla costruzione di una casa energeticamente efficiente, ma anche per tutti quei progetti indirizzati alla realizzazioni di impianti di energia rinnovabile, quali fotovoltaici, geotermici ecc.

È DAVVERO CONVENIENTE PER LE BANCHE E PER GLI ACQUIRENTI INVESTIRE IN UN'ABITAZIONE GREEN? FOCUS DI UNO STUDIO AMERICANO

Già negli Stati Uniti d'America un report intitolato Home energy efficiency and mortgage risks, pubblicato a cura di un gruppo di ricerca dell'Università del  nord Carolina, ha evidenziato come il rischio di default nei mutui ipotecari si attestaste ad una percentuale inferiore nel caso di costruzioni green: per intendersi, il rapporto rispetto ai mutui ipotecari tradizionali potrebbe essere pari a 1/3.
Tal situazione ha parecchio interessato anche l'Europa, nella fattispecie la piattaforma Construction21, dedicata al green building. Anche in questo caso lo studio condotto mira alla dimostrazione del rapporto tra efficienza energetica delle abitazioni e solvibilità del mutuatario.
A prescindere dagli studi di settore, la convenienza dell'investire in un edificio green conviene, come detto in precedenza, sia all'acquirente, sia alle banche, in quanto tali tipologie di abitazioni consentono l'ottenimento di elevate performance a livello energetico dunque, consente di ottenere sicuri risparmi, riducendo così il rischio di insolvenza da parte dell'acquirente.
Sempre secondo lo studio americano si evince che vivere all'interno di una casa energeticamente efficiente consente agli abitanti di prolungare la durate della propria esistenza, dunque  essi stessi potrebbero decidere di investire per un periodo di tempo più lungo: in pratica, una vita più duratura consentirebbe di ampliare il rapporto che gli acquirenti detengono con il proprio ente finanziario e gli investimenti in abitazioni green porterebbero ad una sicura rinascita del settore immobiliare nostrano.

CHE COSA SONO I PRESTITI GREEN O ANCHE CHIAMATI PRESTITI ECOLOGICI? A CHI SI RIVOLGONO?

I prestiti green sono stati ideati per invogliare la popolazione ad investire nelle energie rinnovabile e, in generale in tutto ciò che può creare efficienza energetica, per favorire il passaggio da forme di edilizia e tecnologia tradizionali, a quelle ecologiche.
Come già accennato, la realizzazione di un'abitazione efficiente o di un impianto rinnovabile non ha più motivo di intimorire chi decide di investire, in quanto molte sono le offerte bancarie che vengono in aiuto a tali esigenze, offrendo prodotti realizzati appositamente.
Il prestito green può anche essere finalizzato all'acquisto di un mezzo di trasporto efficiente, quali ad esempio le automobili elettriche o anche gli elettrodomestici, i quali possono vantarsi di appartenere a quella classe energetica che li rende al 100%  ecologici.
I finanziamenti green sono rivolti sia alle aziende, sia ai privati. Tutte le categorie  della popolazione sono coinvolte, dai lavoratori dipendenti, a quelli pubblici, agli autonomi, ai liberi professionisti o persino i pensionati: in pratica tutti coloro i quali desiderano trasformare la propria abitazione, uno spazio incolto, in generale la propria vita, rendendola più green che mai.

COME RICHIEDERE I PRESTITI ECOLOGICI ALLE BANCHE?

Numerose sono le banche che hanno ideato forme di prestito innovative, volte a supportare tale tentativo della popolazione di trasformare tutto in green. Secondo i dati resi disponibili dall'Osservatorio rinnovabili dell'Abi, le banche italiane, impegnate nella promozione dei finanziamenti di energie rinnovabili, sono riuscite a racimolare bel 20.000.000.000€ di finanziamenti in questo settore (i dati si riferiscono ad un periodo di tempo che va dal 2007 al 2011).
Se si già è clienti di un Istituto di credito, conviene comprendere quali sono le offerte di prestito green messe a disposizione dallo stesso; nel caso in cui si dovesse scegliere tra tante proposte, allora conviene valutare tutti i parametri e optare per quel preventivo adatto alle proprie esigenze.
Il prestito green rientra tra quelle forme di finanziamento finalizzato, proprio per tale motivazione la banca richiederà tutta la documentazione necessaria per avvalorare tale fine.
Solitamente la banca fa richiesta della seguente documentazione, ovvero:

  • il documento di riconoscimento, il codice fiscale e il documento che attesti il reddito del richiedente;
  • il giustificativo della spesa, cioè un preventivo o una fattura.
  • Solitamente le banche accettano la concessione di mutui green per quegli investimenti che riguardano i seguenti ambiti di investimento ecologico:
  • l'acquisto di immobili con classe energetica A o dotati di determinati parametri di efficienza;
  • gli interventi di riqualificazione energetica, specifici per l'acquisto di materiali termo isolanti o per il miglioramento, l' isolamento e l'adeguamento dell'impianto termico o dell'impianto elettrico ecc;
  • la costruzione di immobili  con tecniche di bioedilizia.

QUALI SONO LE SOLUZIONI DI PRESTITO ECOLOGICO PIÙ CONOSCIUTE? QUALI SONO LE PRINCIPALI BANCHE CHE OFFRONO TALE SERVIZIO?

Solitamente, le banche impegnate alla promozione dell'impiego di energie rinnovabili, sono quelle denominate etiche, ovvero quelle che sono orientate alle esigenze sociali. Tra le banche più note, operanti in finanziamenti di bioedilizia o in generale di green economy, si citano le seguenti:

  • Banca Etica che offre il Mutuo Chirografario Ristrutturazione Efficientem, Progetto Fotovoltaico e il Mutuo Micro Energia di Banca Etica; 
  • Intesa Sanpaolo che propone il Prestito Ecologico con una disponibilità di finanziamento fino a 100.000€, rimborsabili in quindici anni;
  • Banca Credem  che propone il Mutuo Energia, con una disponibilità di finanziamento pari alla copertura del 100% delle spese, da rimborsare fino a quindici anni, con tasso variabile o fisso;
  • Banco Popolare che propone Risparmio energia, con una disponibilità di finanziamento pari alla copertura del 100% delle spese fino ad un massimo di 100.000 euro, da rimborsare entro un massimo di sette anni  nel caso di mutui chirografari, mentre la durata del possibile rimborso aumenta fino ad un massimo di dieci anni per mutui ipotecari o fondiari;
  • Banca Sella propone Finanziamento energia pulita, con una disponibilità di finanziamento pari alla copertura del 100% delle spese e prevede una durata massima di quindici anni;
  • Bnl propone Energia XL, con una disponibilità di finanziamento che va da 10.000€ a 75.000€, rimborsabili da un minimo di sessantuno mesi ad un massimo di centoventi mesi;
  • Monte dei Paschi di Siena propone PRS Ambiente, con una disponibilità di finanziamento che va da 15.000€ a 50.000€ con durata che va da quarantotto a centoventi mesi.

FOCUS: IL PRESTITO GREEN OFFERTO DA UNICREDIT

Unicredit si affaccia al mondo dei prestiti green con differenti proposte differenziate:

  • il prestito soprannominato Credit Express Risparmio Energetico;
  • il Finanziamento Fotovoltaico;
  • il Prestito Personale Ristrutturazione;
  • il Mutuo Energia e Ristrutturazione.

Il primo prestito concede al richiedente la possibile richiedere di un massimale molto elevato che raggiunge i 75.000€ da rimborsare entro centoventi mesi.
Per il secondo, Unicredit, mette a disposizione ugualmente cifre molto elevate, fino a 70.000 rimborsabili, secondo la volontà del richiedente, ad un piano tariffario che può fondarsi sia su un tasso fisso sia su uno variabile.
Per il terzo la banca offre un massimale pari a 100.000€, mentre per l'ultima tipologia di prestito, il richiedente può avvalersi di un finanziamento che riesce a coprire fino all'80% delle spese complessive.

FOCUS: IL PRESTITO GREEN OFFERTO DA INTESA SANPAOLO

Il prestito ecologico di Intesa SanPaolo è caratterizzato da una tipologia di tasso di interesse da scegliere tra fisso o variabile: il TEAG massimo è del 7,36% per il tasso fisso e del 2,97% sul variabile.
L'importo finanziabile va dai 2.500€ ai 100.000€ e l'importo può essere rimborsato al massimo entro quindici anni se esso viene utilizzato per realizzare pannelli fotovoltaici. Il rimborso è previsto con rate mensili in addebito sul conto corrente del destinatario.

FOCUS: IL PRESTITO GREEN OFFERTO DA BNL

Particolarmente vantaggioso è il prestito Green di  BNL. La banca, oltre a offrire speciali servizi di consulenza specializzata sul settore dell'edilizia sostenibile e dell'impiantistica a energia rinnovabile, include tra i propri prodotti, soluzioni realizzate ad hoc per le famiglie, come  nel caso di Finanziamento BNL Green Famiglie, ma anche per le imprese.
Il prestito green di BNL dedicato alla ristrutturazione delle case private presenta un tasso fisso al 6,99% e la possibilità di coprire fino al 100% delle spese sostenute, per un importo compreso tra i 5.000€ e i 100.000€ e un tempo di rimborso che va dai sei mesi ai dieci anni.
Sia per il Finanziamento BNL Green per le famiglie sia per le aziende, BNL prevede sempre un sopralluogo di società esperte nel settore prima della stipula del contratto di prestito, in modo tale da far capire all'imprenditore quali lavori sarebbero più necessari realizzare e quali sono i costi per effettuarli.

Articolo letto 1.406 volte

Dott.ssa Sara Tomasello
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato

Sei un lavoratore Dipendente o un Pensionato?
Realizza facilmente i tuoi desideri.
PRESTITO fino a 60.000€, 100% ONLINE

RICHIEDI
PREVENTIVO