Agevolazioni in arrivo per i mutui prima casa

Sono ormai in arrivo le agevolazioni per i mutui prima casa previste all'interno della Legge di Stabilità 2015, appena approvata dal Parlamento, tra cui il Fondo di garanzia e la moratoria triennale, che potrebbero aiutare chi vuole stipulare un contratto o ha difficoltà ad onorarlo.

Sembra effettivamente in risalita il mercato creditizio legato ai mutui prima casa. Una risalita lungamente annunciata e spesso solo immaginata, per effetto della distorsione statistica dovuta al grande numero di surroghe che nel corso degli ultimi anni hanno visto la rottamazione dei vecchi finanziamenti e la sostituzione con nuovi mutui a condizioni più favorevoli per i mutuatari. Stavolta, anche se come al solito sarebbe meglio procedere coi piedi di piombo e adottando tutte le precauzioni del caso, sembra proprio che per il comparto che alimenta per il 55% il mercato immobiliare tricolore sia arrivata la sospirata ripresa. A certificarlo sarebbero i dati dell'Associazione Bancaria Italiana (ABI), sulla base fornita da 84 istituti bancari in rappresentanza dell'80% circa del sistema creditizio, secondo i quali nel corso dei primi undici mesi dell'ano appena terminato le erogazioni di nuovi finanziamenti per l'acquisto della prima casa sarebbero attestati a quota 22,465 miliardi. Un dato che incrementa in maniera molto sensibile, per il 31,2%, quello che era stato registrato dodici mesi prima. Un dato incoraggiante che potrebbe fornire benzina al motore della ripresa di quel settore immobiliare che è stato tra i più colpiti in assoluto dalla crisi seguita allo scoppio della bolla dei mutui subprime, tanto da aver visto ridursi a circa la metà il numero delle contrattazioni degli anni precedenti alla stessa.

Sono in arrivo una serie di agevolazioni per i mutui prima casa

(Sono in arrivo una serie di agevolazioni per i mutui prima casa)

Che quello dei mutui prima casa sia un settore molto importante, lo conferma del resto l'attenzione riservata dall'esecutivo al comparto, con le agevolazioni varate all'interno della Legge di Stabilità appena liquidata dal Parlamento. Tra le misure messe in preventivo, va ricordato in particolare il Fondo di Garanzia prima casa, che è andato a prendere il posto del fallimentare Fondo di solidarietà, il quale consentirà a chi vuole accendere un mutuo per l'acquisto dell'abitazione di usufruire di una garanzia statale che andrà a coprire sino al 50% della quota capitale, con un massimale di spesa fissato a 250mila euro. La speranza è che non accada come nel caso del vecchio fondo, quando proprio gli istituti bancari hanno in pratica boicottato l'iniziativa in quanto non interessati ad una iniziativa che prevedeva tassi agevolati. Proprio per impedire che ciò accada, in questa occasione i tassi fissati sono quelli di mercato, che però potrebbero a loro volta spingere molte coppie a rinunciare in partenza, in considerazione della difficoltà a poter versare ratei abbastanza alti in una situazione di incertezza risultante non solo dalla crisi economica, ma anche dalle riforme del mercato del lavoro che hanno spinto ad una precarietà sempre più diffusa.
Per chi ha invece già acceso un mutuo per la prima casa e si trova in difficoltà a pagare il dovuto, va ricordata la moratoria prevista sempre dalla Legge di Stabilità, che sarà operativa a partire da marzo, ovvero non appena saranno definiti in maniera dettagliata gli accordi tra Abi, Associazioni dei consumatori e Ministero dell'Economia, che consentiranno di sospendere i pagamenti della quota capitale (ma non degli interessi) per un triennio. Al riguardo si ricorda che l'adesione all'ipotesi va valutata al meglio, in quanto potrebbe non essere conveniente come prospettato in un primo momento.

Articolo letto 389 volte

Dott. Dario Marchetti
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO