Il Mutuo per la ristrutturazione della prima e seconda casa di Poste Italiane: tabelle e confronti tra RATE e TASSI DI INTERESSE

Il Mutuo per la ristrutturazione della prima e seconda casa di Poste Italiane presenta la possibilità di finanziare fino al 100% della spesa degli interventi da eseguire, garantendosi tassi di interesse e rate da scegliere in base all'andamento dei mercati: fisso, variabile o misto?

Il Mutuo BancoPosta per la ristrutturazione della prima o della seconda casa di Poste Italiane consente di accedere a un finanziamento di importo variabile anche per coloro che non dispongono di particolari requisiti o garanzie: un tasso di interesse agevolato e la possibilità di scegliere in base all'andamento di mercato, caratterizza questa tipologia di mutuo.

La soluzione di Mutuo Banco Posta Ristrutturazione si avvale del vantaggio di poter far scegliere al proprio cliente il tasso di interesse che meglio si adatta alle proprie esigenze economiche e di restituzione del capitale: differenti tassi di interesse tra fisso, variabile e misto con importo rata da calcolare in determinati periodi dell'anno o con importo costante. Vediamo insieme i dettagli di questa tipologia di mutuo per la ristrutturazione della vostra abitazione attraverso tabelle, confronti  e valutazioni. (DATI RILEVATI A OTTOBRE 2013)

Il Mutuo BancoPosta RISTRUTTURAZIONE: I 3 TASSI DI INTERESSE DA SCEGLIERE

Il Mutuo BancoPosta per la ristrutturazione della propria abitazione prevede la scelta di 3 tassi di interesse, creati per adattarsi alle esigenze e situazione economica del beneficiario del mutuo e alle possibilità di rimborso del capitale finanziato. Proprio in base al piano di ammortamento e all'importo della rata mensile o semestrale si basano le tre tipologie di mutuo offerto dalle Poste Italiane:

  • mutuo a tasso di interesse fisso con rata di importo costante;
  • mutuo a tasso di interesse variabile EURIBOR con rata in base all'andamento dei mercati;
  • mutuo a tasso di interesse misto con rata fissa e da rivedere ogni 2, 5 o 10 anni.

Il Mutuo BancoPosta RISTRUTTURAZIONE: TABELLA RIASSUNTIVA

Per ricapitolare e comprendere meglio quale sia la migliore soluzione di tasso di interesse all'atto della sottoscrizione del contratto di Mutuo BancoPosta Ristrutturazione, si osservi anche la seguente tabella in cui sono riportate le caratteristiche delle tre tipologie di tasso di interesse, comprendendo le percentuali dello spread, il piano di ammortamento e i fabbricati finanziabili:

MUTUO BANCOPOSTA RISTRUTTURAZIONE
CARATTERISTICHE DEL MUTUO
CAPITALE FINANZIABILE
100% DEL VALORE DELL'IMMOBILE
LIMITI DI EROGAZIONE DEL CAPITALE FINO AL 40% DEL VALORE DELL'IMMOBILE
FABBRICATI FINANZIABILI PRIMA E SECONDA CASA
PIANO DI AMMORTAMENTO DAI 10 AI 25 ANNI
SPREAD MUTUO TASSO VARIABILE EURIBOR E MISTO 2,85%
SPREAD MUTUO TASSO FISSO
2,85%
SPREAD MUTUO TASSO VARIABILE BCE
3,50%

Il Mutuo BancoPosta RISTRUTTURAZIONE: TABELLA TASSO DI INTERESSE FISSO

Nel Mutuo BancoPosta Ristrutturazione casa, per stare tranquilli della SEMPRE possibile restituzione regolare del capitale, è possibile scegliere il tasso di interesse fisso, in cui l'importo della rata mensile o semestrale rimane costante per tutta la durata del finanziamento: il calcolo della rata è stabilito in base al parametro IRS, ovvero il tasso di interesse per i prestiti interbancari a lungo termine. Il piano di ammortamento del mutuo può essere scelto tra scaglioni di 10 - 15 - 20 e 25 anni in base alle proprie disponibilità economiche.

Per comprendere meglio, osserva la tabella seguente in cui si elencano le percentuali del finanziamento, il piano di rimborso e la corrispettiva rata mensile, calcolata su una spesa di 100.000 euro: (a tal proposito, si veda anche il dettagliato articolo sul Mutuo BancoPosta Acquisto casa, con il quale è possibile effettuare dei confronti del tasso di interesse)

TASSO DI INTERESSE FISSO PIANO DI RIMBORSO RATA MENSILE SU 100.000 EURO [1] IRS SPREAD
5,138% 10 ANNI 1.067 EURO 10 ANNI 2,85%
5,551% 15 ANNI 820 EURO 15 ANNI 2,85%
5,674% 20 ANNI 698 EURO 20 ANNI 2,85%
5,694% 25 ANNI 626 EURO 25 ANNI 2,85%

[1] Dati e valori indicativi da un calcolo web su un preventivo di ristrutturazione casa di 100.000 euro, preso dal sito di Poste Italiane.

Il Mutuo BancoPosta RISTRUTTURAZIONE: TABELLA TASSO DI INTERESSE VARIABILE EURIBOR

Il secondo tasso di interesse nel Mutuo BancoPosta Ristrutturazione casa di Poste Italiane è il tasso di interesse variabile Euribor. In questo caso, l'importo della rata mensile o semestrale è collegato al parametro Euribor 3 mesi 360, che costituiscono le variazioni della rata trimestrale; il calcolo della rata è rideterminato automaticamente in quattro parti dell'anno solare: il 1º gennaio, il 1º aprile, il 1º luglio e il 1º ottobre di ogni anno.

Similmente alla scelta di tasso di interesse fisso, anche con questa tipologia di tasso è possibile scegliere un piano di ammortamento tra scaglioni di 10 - 15 - 20 anni. Per comprendere meglio, osserva la tabella seguente in cui sono elencati le differenti variazioni del tasso di interesse, dell'importo della rata in base al piano di ammortamento scelto e il parametro 3 mesi 360 utilizzato per stabilire le variazioni dell'importo della rata con cadenza trimestrale.

TASSO DI INTERESSE VARIABILE EURIBOR
PIANO DI RIMBORSO RATA MENSILE SU 100.000 EURO [1] EURIBOR
SPREAD
3,175% 10 ANNI 974 EURO 3 MESI 360
2,85%
3,175% 15 ANNI 699 EURO 3 MESI 360 2,85%
3,175% 20 ANNI 563 EURO 3 MESI 360 2,85%
3,175% 25 ANNI 483 EURO 3 MESI 360 2,85%

Il Mutuo BancoPosta RISTRUTTURAZIONE: TASSO DI INTERESSE MISTO

Il terzo tasso di interesse nel Mutuo BancoPosta Ristrutturazione casa offerto da Poste Italiane è il tasso di interesse misto, in cui l'importo della rata mensile o semestrale è collegato alla stessa scelta del cliente, così come la sua variazione. Con questa soluzione di tasso di interesse, il finanziamento può avere un iniziale importo della rata con tasso fisso, per poi essere rivalutata con tasso variabile in base all'andamento del mercato.

Il piano di ammortamento può essere scelto tra gli scaglioni di 10 - 15 - 20 anni con un iniziale tasso di interesse variabile o fisso, in base alle proprie esigenze economiche o di restituzione del capitale: il calcolo della rata è stabilito, dunque, in base a una scelta iniziale per poi essere rivisto ogni 2-5-10 anni. In base a questa soluzione di tasso di interessa misto, l'importo della rata mensile o semestrale può subire delle forti riduzione, dunque particolarmente conveniente per il beneficiario del mutuo, ma anche dei forti rialzi, che potrebbero rendere la rata insostenibile.

TABELLA TASSO MISTO RIVISTO DOPO 2 ANNI: tasso di interesse FISSO iniziale

Per comprendere meglio, osserva anche la tabella seguente in cui sono spiegati gli elementi principali di un Mutuo BancoPosta Ristrutturazione con tasso di interesse misto rivisto dopo 2 anni e con tasso di interesse fisso iniziale :

TASSO DI INTERESSE MISTO
PIANO DI RIMBORSO RATA MENSILE SU 100.000 EURO [1] IRS [1]
SPREAD
3,531% 10 ANNI 990 EURO 2 ANNI
2,85%
3,531% 15 ANNI 716 EURO 2 ANNI
2,85%
3,531% 20 ANNI 582 EURO 2 ANNI 2,85%
3,531% 25 ANNI 502 EURO 2 ANNI 2,85%

[1] Parametro IRS del TASSO FISSO INIZIALE scelto con la sottoscrizione del piano di ammortamento.

TABELLA TASSO MISTO RIVISTO DOPO 2 ANNI: tasso di interesse VARIABILE iniziale

Ecco la seconda tabella in cui sono spiegati gli elementi principali del Mutuo BancoPosta Ristrutturazione con tasso di interesse misto rivisto dopo 2 anni e con tasso di interesse variabile iniziale :

TASSO DI INTERESSE MISTO
PIANO DI RIMBORSO RATA MENSILE SU 100.000 EURO [1] EURIBOR [1]
SPREAD
3,175% 10 ANNI 974 EURO 3 MESI 360
2,85%
3,175% 15 ANNI 699 EURO 3 MESI 360 2,85%
3,175% 20 ANNI 563 EURO 3 MESI 360 2,85%
3,175% 25 ANNI 483 EURO 3 MESI 360 2,85%

[1] Parametro EURIBOR del TASSO VARIABILE INIZIALE scelto con la sottoscrizione del piano di ammortamento.

Il Mutuo BancoPosta RISTRUTTURAZIONE: QUANTO COSTA?

Il Mutuo BancoPosta Ristrutturazione comprende delle spese aggiuntive che devono essere considerate in fase di stipula del contratto di finanziamento, in base alla tabella seguente:

SPESE MUTUO BANCOPOSTA IMPORTI
SPESE DI ISTRUTTORIA 300 EURO
PERIZIA SULL'IMMOBILE CON PREVENTIVO SPESA
300 EURO
ONERI NOTARILI MUTUO
VARIABILI
SPESE DI COMUNICAZIONE DICHIARAZIONE DI SUSSISTENZA DEL REDDITO 7,50 EURO
IMPOSTA SOSTITUTIVA 0,25 DEL FINANZIAMENTO MUTUO
SPESE ESTINZIONE ANTICIPATA MUTUO NON DOVUTE

Articolo letto 3.685 volte

Maria Francesca Massa
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO