Finanziamenti agevolati e microcredito: tutte le proposte per le famiglie in difficoltà e per le nuove imprese

I finanziamenti agevolati e le forme a sostegno del microcredito comprendono l'erogazione di un capitale variabile in base alle esigenze di famiglie in difficoltà o al desiderio di avviare un'attività imprenditoriale. Vediamo insieme le proposte presenti e i fondi a disposizione.

Nella risoluzione delle difficoltà economiche sono numerosi i sostegni finanziari che arrivano dalle banche e da associazioni, religiose o meno, che offrono delle forme di finanziamento agevolato, ovvero con un tasso di interesse ridotto, aiuti sotto forma di microcredito per incentivare l'inclusione, l'integrazione sociale e l'auto-impiego attraverso l'imprenditoria e la tipologia di prestito/finanziamento a fondo perduto, che consente di sostenere le spese per l'avvio di un'attività di impresa atta a aumentare l'occupazione in aree del territorio nazionale con alti livelli di disoccupazione o a rischio di abbandono.

Vediamo insieme più nel dettaglio di che cosa si tratta e come è possibile richiedere l'una o l'altra forma di finanziamento in base alle proprie esigenze economiche, la volontà di aprire un'attività imprenditoriale e creare la propria posizione lavorativa o il bisogno della semplice risoluzione di difficoltà economica temporanea, dovuta alla perdita dell'impiego o una malattia invalidante. Qui di seguito tutte le informazioni e le soluzioni possibili: il microcredito e il finanziamento agevolato a fondo perduto.

Microcredito e Fondo Perduto: RISOLVERE LE DIFFICOLTA' ECONOMICHE

Il Microcredito e il finanziamento a fondo perduto sono due soluzioni di risoluzione delle difficoltà economiche, che permettono di sostenere due tipologie differenti di spesa e sono dedicate a due tipologie di destinatari differenti, con l'obiettivo di sanare la situazione economica in base alle esigenze dei soggetti richiedenti e che ne hanno bisogno. Questa due forme di sostegno finanziario possono anche essere classificate nella categoria del prestito sociale o del finanziamento umanitario ma non deve far pensare al mancato rimborso del capitale o dell'impegno del beneficiario dello sfruttamento dei fondi ottenuti in base all'obiettivo da perseguire.

Il microcredito è destinato ai soggetti svantaggiati e alle famiglie in difficoltà economica, e permette di ottenere un piccolo finanziamento con l'intento di favorire l'avvio di un'attività lavorativa e crearsi una posizione lavorativa in totale autonomia. Il capitale massimo erogabile è variabile in base alle politiche dell'Istituto bancario o associazione che lo eroga ma in linea generale  la rata mensile e il piano di ammortamento ridotti e con tasso di interesse agevolato o nullo.

Microcredito e Fondo Perduto: DA DOVE ARRIVANO I FONDI?

Il microcredito e il finanziamento a fondo perduto, come detto precedentemente, prevedono l'erogazione di un capitale variabile in base all'obiettivo che si propongono - se risollevare economicamente la situazione famigliare o sostenere l'avvio di un'attività imprenditoriale - e sono dedicati ai soggetti svantaggi che per numerose motivazione non avrebbero accesso al credito. Proprio per questo motivo, le due tipologie di finanziamento e sostegno economico dispongono di piccoli capitali, sottoforma di fondo di garanzia o di capitale di accumulo, che vengono utilizzati per assolvere i due compiti in oggetto.

Un particolare esempio di microcredito è la forma di finanziamento agevolato proposto da numerose associazioni cattoliche e religiose, come la Caritas Italiana, la quale dispone del Prestito della Speranza, che grazie un fondo nazionale, garantisce agli Istituti bancari la regolare restituzione dei capitali erogati, esibendo garanzie e stilando una graduatoria dei soggetti svantaggiati e che possiedono i requisiti per lo sfruttamento della somma erogata per raggiungere gli obiettivi stessi di tali tipologie di agevolazione: risollevare la propria situazione finanziaria o avviare una piccola attività imprenditoriale che consenta di crearsi da sé il lavoro.

PRIMA DI INIZIARE: uno sguardo al Microcredito e al Fondo perduto

Vediamo qui di seguito le differenti tipologie di fondi e agevolazioni, che molto spesso sono offerti anche dai singoli territori nazionali - un caso è quello della regione Sardegna - per i quali è possibile consultare un bando apposito, pubblicato a favore della propria regione o del proprio territorio. Nei piccoli paragrafi sotto sono presenti delle informazioni brevi, in pillole, per fornire i dati utili per comprendere quale forma di agevolazione si avvicina maggiormente alle proprie necessità di risoluzione delle difficoltà economiche o al desiderio di uscire da una situazione lavorativa difficile e/o inesistente. Alla termine della prima infarinatura informativa, è possibile consultare la corrispettiva tabella con i link utili per accedere alla forma di credito desiderata.

Il Fondo Microcredito FSE della Regione Sardegna: TASSO DI INTERESSE NULLO

Il Fondo Microcredito FSE della Regione Sardegna è una forma di finanziamento agevolato che consente di ottenere un capitale variabile in ba al soddisfacimento delle esigenze dei soggetti benficiari. L'importo erogabile con questa forma di agevolazione finanziaria parte dai 5.000 ai 25.000 euro, con tasso di interesse nullo,  e una durata del piano di ammortamento fino ai 18 mesi.

Il Fondo Microcredito FSE della Regione Sardegna persegue gli obiettivi del Fondo Sociale Europeo, il quale fornisce i propri capitali a sostegno della riduzione della disoccupazione e dell'integrazione sociale, puntando sull'avvio di iniziative imprenditoriali nei settori del manifatturiero, del turismo e della fornitura di servizi sociali alla persona e in favore di soggetti in condizioni di svantaggio economico e sociale. Il Fondo Sociale Europeo è infatti uno dei più importanti strumenti finanziari dell'Unione Europea, nell'ambito delle politiche comunitarie, nel quadro del Trattato di Roma siglato nel 1957, che sancisce la nascita della Comunità Economica Europea.

PER COMPRENDERE MEGLIO: il Fondo Microcredito FSE della Regione Sardegna fa parte di uno dei quattro fondi strutturali esistenti, il FESR (Fondo Europeo per lo Sviluppo regionale), il FEOGA (Fondo europeo agricolo di Orientamento e Garanzia) e lo SFOP (Strumento finanziario di Orientamento per la Pesca), quali di può fare riferimento per la richiesta delle agevolazioni e dei finanziamenti per la risoluzione delle difficoltà economiche e/o l'avvio di un'attività imprenditoriale.

Microcredito e Banca dei Paschi di Siena: sostenere l'impresa e le difficoltà economiche

Il Microcredito di solidarietà è una società in partnership con la Banca Monte dei Paschi di Siena, con il quale è possibile ottenere un capitale fino a 7.500 euro, rimborsabile con piano di ammortamento fino a 5 anni, con tasso di interesse fisso. La particolare agevolazione legata al microcredito consente di sostenere le spese di avvio di un'attività imprenditoriale o risolvere delle difficoltà economiche temporanee, dovute alla perdita dell'impiego e/o alla necessità di ricollocarsi nel mondo del lavoro. In base allo statuto del Microcredito di Solidaretà:

"Per sviluppare a meglio il suo contributo alla lotta alla povertà ed al disagio sociale, "Microcredito" reputa fondamentale avvalersi di una rete di relazioni con Associazioni radicate sul territorio al fine di veicolare la comunicazione della sua mission e di raccogliere informazioni sulla clientela. L'iniziativa è stata realizzata dalla Banca Monte dei Paschi di Siena SpA, dalle istituzioni locali (Comune, Provincia, Comuni senesi, Diocesi di Siena e Montepulciano) e dalle principali realtà del volontariato della provincia di Siena.

L'obiettivo perseguito va inquadrato nell'ambito del vasto tema della finanza etica e della responsabilità sociale e mira anche a valorizzare il ruolo che oggi il volontariato ha assunto nella società. L'iniziativa, che riprende un'esperienza internazionale nata in India e volta a "democratizzare la finanza", è in Italia uno dei più significativi esempi di forte collaborazione tra istituzioni, mondo del volontariato ed una grande banca"[1].

[1] I corsivi e i grassetti sono i miei.

PerMicro e il Credito in Rete: IL FINANZIAMENTO SULLA FIDUCIA

PerMicro è una società italiana che propone la sua forma di agevolazione finanziaria tramite l'erogazione di un capitale in forma di microcredito. La speciale agevolazione è dedicata alle piccole imprese e famiglie in difficoltà economica temporanea, o nel periodo di ricollocamento lavorativo. Il finanziamento agevolato PerMicro si basa  sul concetto di Credito di rete, che ha come base le relazioni sociali quale garanzia di restituzione del capitale, similmente ai prestiti personali sulla fiducia.

Il Consorzio finanziario Etimos: il finanziamento SOCIO-ASSISTENZIALE

Il consorzio finanziario Etimos gestisce la realizzazione di progetti di microcredito in 40 paesi del mondo. Fondatore della Banca Popolare Etica, Etimos si impegna nella disposizione e erogazione di fondi per favorire l'integrazione e l'inclusione sociale dei soggetto maggiormente svantaggiati e sopratutto di coloro che altrimenti non avrebbero accesso al credito da parte di altri Istituti bancari.

Il consorzio finanziario Etimos eroga una forma di microcredito di tipo socio-assistenziale, che prevede un capitale variabile con l'obiettivo di risolvere situazioni di difficoltà economica temporanee o sostenere le spese per le necessità quotidiane. Per comprendere meglio, si consiglia di visionare anche il video seguente che presenta la situazione dei terremotati e la disposizione dei fondi per sostenere le spese di ricostruzione della propria vita dopo il sisma:

Il Prestito della Speranza: Riorganizzare la propria situazione economica

Il Prestito della Speranza è una forma di finanziamento agevolato che consente a soggetti privati e a famiglie in difficoltà - anche con soggetti disabili in casa - di risolvere le difficoltà economiche e/o di avviare un'attività imprenditoriale incentivando la propria posizione lavorativa. Con questa tipologia di finanziamento - che non è a fondo perduto, nonostante gli obiettivi primari e l'associazione che li eroga - è possibile ottenere fino a 6.000 euro per sostenere le difficoltà economiche e fino a 25.000 euro per l'avvio di un'attività imprenditoriale.

Il Prestito della speranza si differenzia dalle altre forme di agevolazione in quanto costituisce anche un modo per aiutare il soggetti beneficiari a ricostruire la propria posizione economica apprendendo la modalità di organizzazione del denaro. Il prestito prevede infatti l'erogazione del capitale in tranche da 500 euro mensili per un anno, fino ad arrivare alla somma di 6.000 euro. Per chi volesse avere informazioni più dettagliate e richiedere questa tipologia di agevolazione, è possibile fare domanda presso i maggiori riferenti delle diocesi.

Microcredito e Finanziamenti agevolati: TABELLA RIASSUNTIVA

Qui di seguito si propone una tabella, come annunciato sopra, in cui si elencano gli Istituti che erogano le forme di finanziamenti agevolati - in alcuni casi anche a fondo perduto - e le agevolazioni per il Microcredito, in modo da valutare la situazione che meglio si adatta alle proprie esigenze economiche:

ISTITUTI CHE OFFRONO IL MICROCREDITO E FONDO PERDUTO DESTINATARI E CARATTERISTICHE CAPITALE MASSIMO EROGABILE
FONDO MICROCREDITO FSE REGIONE SARDEGNA PER LA DISOCCUPAZIONE E INTEGRAZIONE SOCIALE

CREAZIONE DI UN'ATTIVITA' IMPRENDITORIALE:

  • DA 5.000 A 25.000 EURO;
  • PIANO DI RIMBORSO FINO A 18 MESI.
MICROCREDITO DONNA DONNE E IMPRESA AL FEMMINILE CREDITO PER IMPRESA
MICROCREDITO DI SOLIDARIETA'

IN PARTNERSHIP CON LA BANCA MONTE PASCHI DI SIENA:

  • AVVIO DI ATTIVITA' IMPRENDITORIALI.
  • FINO A 7.500 EURO;
  • PIANO DI RIMBORSO FINO A 5 ANNI.
PerMicro EROGAZIONE DI CAPITALE A PICCOLE IMPRESE E FAMIGLI EIN DIFFICOLTA' IL CREDITO IN RETE
BCC ROMA MICROCREDITO
  • MICROIMPRESE;
  • CREDITI DI EMERGENZA;
  • SOSTEGNO FINANZIARIO.
MICROCREDITO CAMPANIA ATTIVITA' IMPRENDITORIALI E ATTIVITA' LAVORATIVE
  • FINO A 25.000 EURO;
  • RIMBORSO IN 5 ANNI.
MICROCREDITO LAZIO PICCOLI PRESTITI PER RISOLUZIONE DI DIFFICOLTA' ECONOMICHE SOGGETTI SVANTAGGIATI
CONSORZIO FINANZIARIO ETISMOS FONDATORE DELLA BANCA POPOLARE ETICA MICROCREDITO ASSISTENZIALE
IL PRESTITO DELLA SPERANZA
  • ATTIVITA' IMPRENDITORIALI;
  • FAMIGLIE IN DIFFICOLTA' ECONOMICA.
  • 6.000 PER LE FAMIGLIE;
  • 25.000 EURO PER LE IMPRESE.

Il microcredito  e il fondo perduto: TABELLA dei SETTORI COINVOLTI

La tabella seguente mostra in sintesi i settori coinvolti nel Microcredito e nei finanziamenti agevolati, mettendo in evidenza gli obiettivi e i soggetti coinvolti nell'erogazione di tali tipologie di agevolazioni offerte dai rispettivi Istituti e associazioni socio-assistenziali:

ISTITUTI EROGATORI DI MICROCREDITO e FINANZIAMENTI AGEVOLATI
SETTORI COINVOLTI E OBIETTIVI DELLE AGEVOLAZIONI
CARATTERISTICHE
ETIMOS
INCLUSIONE E INTEGRAZIONE SOCIALE
RISOLUZIONE DI DIFFICOLTA' ECONOMICA DI IMPRESE E PRIVATI
FONDO CARITAS
  • INCLUSIONE E INTEGRAZIONE SOCIALE;
  • IMPARARE A RIORGANIZZARE LA PROPRIA SITUAZIONE ECONOMICA
AVVIO DI ATTIVITA' CON L'OBIETTIVO DELL'AUTO-IMPIEGO.
FONDO MICROCREDITO FSE

SETTORI IMPRENDITORIALI DELLA REGIONE SARDEGNA:

  • TURISMO;
  • MANIFATTURIERO;
  • SERVIZI SOCIALI
TASSO DI INTERESSE NULLO
PERMICRO SETTORE IMPRENDITORIALE
CREDITO DI RETE
MICROCREDITO DI SOLIDARIETA'
SETTORE IMPRENDITORIALE
FINO A 7.500 EURO
RISOLUZIONE DELLE DIFFICOLTA' ECONOMICHE DI FAMIGLIE E PRIVATI
TASSO DI INTERESSE FISSO PER CAPITALI FINO A 7.500 EURO

Articolo letto 9.248 volte

Maria Francesca Massa
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO