Come ottenere un prestito se si è pensionati

Devi realizzare un progetto importante? non puoi ottenere un prestito personale per sopraggiunti limiti di età? Ecco la soluzione ideale per ricevere liquidità in tempi brevi.

Attualmente per i pensionati è sempre più difficile richiedere ed ottenere un prestito, a causa dei limiti di età che Banche e Finanziarie impongono; il tradizionale prestito personale, infatti, prevede che tra i requisiti più importanti del richiedente vi sia quello di avere un'età non superiore ai 70 anni (alla scadenza).

Eppure non tutti sanno che una soluzione per questa categoria di persone esiste ed è la cessione del quinto della pensione, un finanziamento dedicato proprio ai pensionati, che permette loro di ottenere la liquidità necessaria a soddisfare ogni tipo di esigenza economica.

Si tratta di un prestito che offre ad essi (siano pensionati Inps che ex Inpdap) la possibilità di realizzare un progetto importante o soddisfare le necessità economiche quotidiane, senza bisogno di dover presentare ulteriori garanzie o giustificare la richiesta dell'importo.

Cosa è la cessione del quinto della pensione

Ma cosa è la cessione del quinto della pensione e come funziona? Bene, spieghiamo brevemente che è un finanziamento con delle caratteristiche notevolmente differenti dal normale prestito personale, prima di tutto perchè, come la stessa parola suggerisce, la rata non può essere superiore ad un quinto della pensione netta percepita e l'età prevista alla sua scadenza è fissata ad 85 anni.

La somma massima richiedibile è pari a 75 mila euro da restituire in un periodo di tempo massimo di 120 mesi (10 anni) e la rata mensile, costante per l'intera durata del contratto, viene trattenuta direttamente dall'Ente previdenziale (Inps o ex Inpdap), che provvede a sua volta a versarla all'istituto di credito od alla Finanziaria.

Poichè, come prima detto, la rata della cessione del quinto non può superare il quinto della pensione netta, l'importo che sarà possibile ottenere dipenderà dall'emolumento stesso percepito; vediamo alcuni esempi:

  • se la pensione netta mensile è di 1600,00 euro, la rata massima non potrà superare i 430,00 euro (un quinto di 1600,00 euro)
  • se la pensione netta mensile è di 1000,00 euro, la rata massima sarà pari a 200,00 euro
  • se la pensione netta mensile è di 800,00 euro, la rata massima non potrà essere superiore a 160 euro

La quota cedibile (rata), dunque, determinerà anche la somma massima che il pensionato potrà richiedere.

Grazie alle numerose possibilità che attualmente il web offre, è possibile conoscere la rata massima cedibile ed il prestito che si riuscirà ad ottenere, attraverso l'utilizzo di appositi strumenti di calcolo.

Come ottenere il proprio prestito in tempi brevi

Ora vediamo in che modo si può richiedere ed ottenere la cessione del quinto della pensione; il primo passo da compiere è quello di ricercare un isitituto di credito che eroga tale forma di finanziamento ed anche in questo caso, il web risulta essere un ottimo mezzo di ricerca per i pensionati, in quanto consente loro di confrontare le varie offerte presenti sul mercato e richiedere immediatamente un preventivo, compilando gli appositi moduli.

I documenti da presentare sono:

  • documenti anagrafici
  • cud
  • cedolino della pensione 
  • quota cedibile*

* la quota cedibile è il documento che determina l'importo massimo concedibile, definito dall'Ente pensionistico (Inps o Ex Inpdap); esso può essere richiesto anche dalla banca o finanziaria in presenza di un'apposita convenzione con l'Ente stesso.

Una volta che l'istituto di credito avrà acquisito tutta la documentazione, provvederà a stilare un preventivo comprensivo di rata, tasso di interesse e spese accessorie (istruttoria, copertura assicurativa, commissioni, etc.) e , ad avvenuta accettazione da parte del richiedente, ad erogare l'importo tramite assegno circolare o bonifico bancario (o postale).

I vantaggi della cessione del quinto della pensione

 A questo punto, riassumiamo i vantaggi del prestito ai pensionati:

  • importo massimo 75 mila euro
  • durate fino a 120 mesi
  • limite di età 85 anni (alla scadenza del contratto)
  • nessuna garanzia richiesta (ipoteca, firma di coobbligati, etc.)
  • copertura assicurativa (obbligatoria)
  • nessuna motivazione della richiesta
  • accessibile anche in presenza di disguidi finanziari (protesti - ritardi di pagamenti)

In merito a quest'ultimo punto, ci preme sottolineare che la cessione del quinto della pensione rappresenta un'ottima soluzione anche per i tanti clienti (pensionati) che, purtroppo, hanno avuto problemi con altre tipologie di finanziamento e che, quindi, non potrebbero avere in nessun modo accesso ad altre tipologie di credito (prestito personale, mutuo).

Articolo letto 297 volte

Stefania Guerrera
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO