Che cosa è il modulo Secci? Quali sono le informazioni contenute al suo interno?

Nuovi obblighi informativi precontrattuali interessano gli istituti di credito: il consumatore deve essere in grado di confrontare e scegliere tra diverse offerte di finanziamento. Il modulo Secci risponde a questo imperativo, consentendo ai finanziatori di fornire tutte le informazioni relative al contratto di credito, in maniera dettagliata, sintetica e tempestiva.

Prima di sottoscrivere un contratto di prestito personale, è indispensabile che il contraente venga a conoscenza di tutte le informazioni necessarie per compiere la sua scelta in maniera coscienziosa.
Prima che il cliente sia vincolato da un contratto, dunque, l'ente erogatore del prestito deve obbligatoriamente fare chiarezza sulle condizioni economiche e sulle caratteristiche principali della proposta di finanziamento.
Al fine di mettere il contraente in condizioni di totale coscienziosità circa il contratto di prestito che è in procinto di firmare, la Banca d'Italia, in attuazione della Direttiva Europea sul Credito ai Consumatori in vigore dal 1° giugno 2011, ha previsto la formulazione di un modulo informativo che gli istituti di credito devono fornire al cliente firmatario, prima della sottoscrizione del contratto.
Tale modulo è il Secci, detto anche IEBCC (Informazioni Europee di base sul credito ai Consumatori), Informativa precontrattuale o Documento Conforme: qui di seguito si forniranno tutte le informazioni relative a questo documento, in modo tale da fornire un prontuario utile.

NEL DETTAGLIO, CHE COSA È IL MODULO SECCI?

Come accennato precedentemente, il modulo Secci è stato disposto da Banca d'Italia per essere fornito dagli istituti di credito ai clienti firmatari di un contratto di prestito personale, al fine di fornire loro tutte le informazioni al riguardo.
In maniera particolare il Secci si sofferma sul delineare le condizioni economiche e caratteristiche principali del finanziamento proposto.
All'interno del modulo Secci, il cliente trova la trattazione sintetica di tutte le informazioni relative al prodotto di finanziamento richiesto, comprendendo anche un esempio rappresentativo che delinea le modalità di calcolo del TAEG e di tutti i costi che sono inclusi.
Tale calcolo viene eseguito su un importo standard che può essere differente da quello richiesto dal cliente, oppure coincidere con quello prescelto dal futuro contraente.
I costi sono riportati nella seconda pagina del documento, precisamente nel capitolo intitolato Costi derivanti dal Contratto di Credito.
In pratica, il modulo Secci, rappresenta una vera sostituzione del documento Principali diritti del Cliente e del foglio informativo.

COME FUNZIONA IL DOCUMENTO SECCI? QUALI SONO LE SUE PARTI COMPONENTI?

Il modulo Secci è un prodotto derivante dalla nuova normativa sul credito al consumo (D.lgs. n. 141/2010), entrata in vigore l'1 giugno 2011, la quale ha introdotto importanti novità, al fine di fornire una maggiore tutela dei consumatori, prevedendo degli obblighi di informativa pre-contrattuale, spettanti agli istituti di credito.
Secondo tale normativa, infatti, il consumatore deve essere messo nella condizione di confrontare  differenti offerte di finanziamento presenti sul mercato, oltre che affrontare la scelta decisiva in maniera coscienziosa.
Per tale motivazione, gli enti finanziatori sono tenuti a fornire ai consumatori il modulo Secci, il quale può essere redatto sulla base di un'offerta standardizzata o personalizzata, in base alle preferenze e richieste del consumatore.
Il modulo Secci non rappresenta un documento vincolante per la sottoscrizione del contratto di prestito, dunque, il cliente può decidere liberamente di accettare o rifiutare la proposta di finanziamento da parte dell'istituto, senza per questo fornire alcuna motivazione.
Il modulo Secci è strutturato e suddiviso in quattro sezioni, all'interno delle quali è possibile trovare le informazioni dettagliate, riguardanti le condizioni del prestito.
La prima sezione contiene tutte le informazioni relative alle principali caratteristiche del prodotto di finanziamento, ovvero quelle che riguardano i seguenti ambiti:

  • il tipo di contratto di credito offerto;
  • i dati dell'istituto erogante; 
  • l'importo totale del credito;
  • le condizioni di utilizzo del credito;
  • la durata del contratto di credito;
  • il numero e l'ammontare delle rate;
  • la tipologia di bene o servizio acquistato e il suo valore (in caso di prestito finalizzato);
  • le eventuali garanzie richieste.

La seconda sezione del modulo Secci deve essere valutata e studiata con molta attenzione, in quanto essa contiene le informazioni relative ai costi del prestito.
Anche in questa seconda sezione,  vi sono dei punti che devono necessariamente essere esplicitati e riguardano i seguenti ambiti:

  • il tasso di interesse applicato (il TAN);
  • le condizioni dell'eventuale modifica del TAN;
  • il TAEG, derivante dalla somma del TAN e delle spese accessorie;
  • tasso degli interessi di mora applicabile ai ritardi nei pagamenti;
  • le avvertenze riguardo alle conseguenze previste, nel caso in cui il cliente non provvedesse al pagamento delle rate.

Questa seconda sezione deve contenere anche l'indicazione di un'eventuale sottoscrizione di polizza assicurativa, posta a tutela del l'erogazione del prestito: il costo di quest'ultima deve essere inserito nel calcolo del TAEG come spesa accessoria.

QUALI SONO INFORMAZIONI CONTENUTE ALL'INTERNO DELLA TERZA  E QUARTA SEZIONE DEL MODELLO SECCI?

All'interno delle terza sezione del modello Secci sono riepilogati tutti i principali diritti e gli aspetti legali riconosciuti ai consumatori, quali i seguenti:

  • il diritto di recesso;
  • il diritto al rimborso anticipato, nel caso in cui il contraente recedesse dal contratto prima della scadenza prevista.

Allo stesso modo, il modello Secci deve illustrare le conseguenze alle quali i clienti possono andare incontro, in caso di mancato pagamento o adempimento dei doveri.
La quarta sezione del modello Secci vengono indicate delle delucidazioni aggiuntive, riguardanti la stipula si un contratto a distanza, concluso online o al telefono.

Articolo letto 4.121 volte

Dott.ssa Sara Tomasello
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO