Il prestito con delega di pagamento: cos'è, requisiti e garanzie per ottenerlo

Il prestito delega di pagamento è una soluzione di finanziamento riservata ai dipendenti pubblici e statali: la rata mensile viene trattenuta direttamente dalla busta paga facilitando le modalità di pagamento e la corretta e regolare risoluzione del contratto: vediamo insieme i dettagli.

Il prestito con delega di pagamento è una forma di prestito personale dedicata ai dipendenti pubblici e privati. La rata mensile viene trattenuta in busta paga senza che il soggetto richiedente il prestito si preoccupi di pagare con bollettini postali il corrispettivi dovuto all'Istituto creditizio. Il prestito con delega di pagamento corrisponde alla tipologia di prestito con cessione del quinto ma presenta delle differenze nella modalità e nell'ammontare del capitale erogato.

Perché PRESTITO DI DELEGA?

Il prestito di delega di pagamento assume questa denominazione dall'atto di delega di pagamento da parte del datore di lavoro da cui dipende il soggetto richiedente il prestito.

Nel prestito personale con cessione del quinto la rata mensile del finanziamento può raggiungere un importo massimo di un quinto della retribuzione al netto del soggetto richiedente, pari al 20% dello stipendio, mentre il prestito delega di pagamento permette di avere una rata che nel caso di importo elevato può arrivare fino al 50% della retribuzione mensile al netto. Inoltre, il prestito delega di pagamento può essere richiesto e concesso anche se sullo stipendio è in corso una cessione del quinto.

Il prestito con delega di pagamento: quando richiederlo

Il prestito delega di pagamento è un finanziamento riservato ai dipendenti pubblici e statali con contratto a tempo indeterminato e può essere considerato come una soluzione di prestito personale nel caso in cui non sia possibile rinnovare la cessione del quinto in corso se non ancora trascorsi i 4/10 della durata complessiva obbligatoria per l'operazione di rinnovo.

Il prestito delega è anche la soluzione ideale di finanziamento quando si ha la necessità di ottenere un prestito che in proporzione alle rate mensili si aggira intorno ad un importo maggiore di un 1/5 dello stipendio: in questo caso la cessione del quinto non è applicabile per cui è necessario individuare una soluzione alternativa. Il prestito delega consente, infatti, di portare la rata mensile (nel caso di unico finanziamento in corso) fino al 50% della retribuzione netta mensile, importo massimo ammissibile nell'emissione di un finanziamento.

Al momento della stipula del contratto, viene deciso anche il piano di ammortamento, ovvero il periodo della durata del contratto che può andare da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120 mesi (dai 2 ai 10 anni). Il tasso di interesse e tutte le condizioni presenti sul contratto rimangono invariate e non subiscono variazioni: la rata mantiene sempre lo stesso importo diventando la soluzione ideale per chi non desidera un finanziamento che non aumenta (nemmeno si riduce) con le variabili del mercato economico.

A chi è riservato il prestito delega?

Il prestito delega di pagamento è riservato ai dipendenti pubblici e statali con contratto a tempo indeterminato.

Il prestito con delega di pagamento: requisiti

Il prestito delega di pagamento può essere richiesto da tutti i lavoratori con contratto a tempo indeterminato di enti statali, locali e aziende private. Non è invece possibile ad un pensionato richiedere questa tipologia di prestito: la delega di pagamento è riservata ai dipendenti.

Il prestito delega di pagamento può essere richiesto anche dalla tipologia di protestato o cattiva pagatore in quanto la modalità di pagamento permette di avere una maggiore garanzia nella corretta risoluzione del contratto: la rata mensile viene detratta automaticamente dallo stipendio e il lavoratore riceve la sua retribuzione al netto del pagamento.

Prestito delega per grandi somme

E' la soluzione di prestito personale non finalizzato ideale se in una famiglia vi sono due entrate: uno stipendio verrà riservato al pagamento delle rate e l'altro per sostenere le spese quotidiane.

Come detto precedentemente, il prestito delega di pagamento può essere associato alla cessione del quinto dello stipendio, nel momento in cui si ha la necessità di ottenere un finanziamento con una somma di denaro elevata, fermo restando che le rate mensili  singole non possono mai superare il 20% della retribuzione mensile al netto. Questa particolare soluzione di finanziamento correlata è la sola possibile per chi desidera ottenere un prestito che supera 1/5 dello stipendio, permettendo di impegnare fino alla metà della propria retribuzione.

Prestito delega di pagamento: documentazione

Il prestito delega di pagamento è riservato ai soli dipendenti pubblici e statali e non viene concesso ai pensionati. All'atto della stipula del contratto è necessario esibire la documentazione che attesta la propria situazione lavorativa e la presenza di altri prestiti personali in corso, come per esempio la cessione del quinto: il conteggio della rata mensile sarà sensibilmente differente. Il soggetto che richiede il prestito con delega di pagamento deve presentarsi all'Istituto bancario in cui ritiene di voler richiedere il finanziamento e presentare:

  • ultima busta paga;
  • documento d'Identità in corso di validità;
  • codice fiscale o tessera sanitaria.

Limiti del prestito con delega di pagamento: le rate mensili

Il prestito delega di pagamento, come detto precedentemente, permette di essere accettato anche se vi è una cessione del quinto dello stipendio in corso. Fermo restando questa possibilità, in ogni caso, le singole rate mensili, sia della cessione del quinto che del prestito delega, non possono superare, per legge, singolarmente, il 20% della retribuzione netta mensile.

Il soggetto richiedente il prestito delega di pagamento non può fruire dei tassi di interesse in ribasso in quanto questa particolare soluzione di finanziamento prevede un tasso di interesse fisso per tutta la durata del contratto: l'importo della rata mensile è sempre lo stesso costituendo una garanzia nel caso in cui il mercato bancario dovesse avere degli aumenti nei tassi di interesse.

In fase di stipula del contratto di prestito delega di pagamento è necessario sottoscrivere una assicurazione vita e rischio impiego che tutela i famigliari e gli eredi dal decesso prematuro o dalla perdita del lavoro: il premio assicurativo permette di coprire il credito residuo del finanziamento richiesto. Per comprendere meglio, osserva la tabella seguente in cui è riassunto il meccanismo delle rate mensili sia con il prestito delega di pagamento sia con la cessione del quinto in corso e prestito delega:

IMPORTO RATA MENSILE PRESTITO DELEGA DI PAGAMENTO PRESTITO DELEGA + CESSIONE DEL QUINTO IN CORSO
DETRAZIONE AUTOMATICA DALLO STIPENDIO NON DEVE SUPERARE IL 50% DELLO STIPENDIO LE SINGOLE RATE NON DEVONO SUPERARE IL 20% DELLO STIPENDIO

La terza delega di pagamento: é possibile?

Sì, con la richiesta della cessione del quinto e il prestito delega di pagamento è anche possibile richiedere una terza delegazione di pagamento. Fermo restando che le singole rate dei finanziamenti non possono superare 1/5 dello stipendio mensile al netto.

Per ricapitolare: il prestito con delega di pagamento

Di seguito si propone una tabella in cui si riassumono i caratteri principali del prestito con delega di pagamento, i requisiti, chi può richiederlo i vantaggi e gli svantaggi di questa forma di finanziamento:

PRESTITO DELEGA DI PAGAMENTO REQUISITI CARATTERISTICHE
IL DATORE DI LAVORO E' DELEGATO A DETRARRE AUTOMATICAMENTE LA RATA MENSILE DALLO STIPENDIO DEL SUO DIPENDENTE
  • DIPENDENTE PUBBLICO O STATALE CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO;
  • ESSERE IN SERVIZIO (IL PRESTITO DELEGA NON E' CONCESSO AI PENSIONATI;
  • CON CESSIONE DEL QUINTO IN CORSO, LE SINGOLE RATE MENSILI NON DEVONO SUPERARE IL 20% DELLO STIPENDIO AL NETTO.
  • DETRAZIONE DELLA RATA MENSILE DIRETTAMENTE DALLO STIPENDIO;
  • RATA MENSILE FINO AL 50% DELLO STIPENDIO AL NETTO;
  • DURATA DEL CONTRATTO DAI 24 AI 120 MESI;
  • TASSO DI INTERESSE FISSO;
  • STIPULA DELL'ASSICURAZIONE A VITA E RISCHIO IMPIEGO;
  • E' POSSIBILE RICHIEDERE IL PRESTITO DELEGA ANCHE CON UNA CESSIONE DEL QUINTO IN CORSO;
  • POSSIBILITA' DI TERZA DELEGA DI PAGAMENTO.

Articolo letto 3.493 volte

Maria Francesca Massa
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO