Quali sono i settori che possono beneficiare dei finanziamenti del 2015, destinati al sostegno dell'imprenditoria giovanile? Le indicazioni utili

Quali sono i settori che possono beneficiare dei finanziamenti 2015 per l'imprenditoria giovanile? Quali sono i requisiti per accedervi? Quali le procedure per la compilazione e l'invio della domanda?

Come già ampiamente trattato in un altro articolo presente all'interno di questa guida, per i giovani imprenditori del 2015, c'è ancora una speranza contro la crisi economica. Molti sono gli istituti di credito che hanno avanzato proposte di finanziamento per tutti i giovani che decidono di investire nell'autoimpiego o in generale per creare forme imprenditoriali autonome, micro-imprese o franchising.

In questa sede, si desidera fornire una serie di esempi relativi a questi preziosi finanziamenti: in questo modo, il lettore interessato può tranquillamente avere una visione chiara di tutte le possibilità da sfruttare in questo nuovo anno.

QUALI SONO I SETTORI FINANZIABILI E QUALI LE AGEVOLAZIONI PREVISTE?

I settori destinati al finanziamento sono principalmente tre, ovvero i seguenti:

  • l'autoimpiego;
  • la micro-imprese;
  • il franchising.

Le agevolazioni previste per i tre settori si articolano in contributi a fondo perduto e mutui agevolati; i prestiti possono interessare gli investimenti e le spese di gestione o di assistenza tecnica.

I FINANZIAMENTI PER I GIOVANI IMPRENDITORI CHE DESIDERANO AVVIARE UNA DITTA INDIVIDUALE

I giovani che desiderano aprire e avviare una ditta individuale possono beneficiare di una particolare tipologia di finanziamento, ovvero il prestito d'onore. È indispensabile che la costituzione della ditta individuale avvenga successivamente alla presentazione della domanda di finanziamento.

Possono presentare la domanda le persone disoccupate e in cerca di prima occupazione, purché in possesso dei seguenti requisiti:

  • maggiore età alla data di presentazione della domanda;
  • residenza italiana da almeno sei mesi dalla data di presentazione della domanda, in sintonia con quanto previsto dalla normativa comunitaria e nazionale vigente in materia;
  • sede legale e operativa all'interno del territorio italiano.

NON POSSONO GODERE DELLE AGEVOLAZIONI destinate all'autoimpiego le seguenti figure:

  • i titolari di rapporti di lavoro dipendente, con contratto a tempo determinato, indeterminato o a tempo parziale;
  • i titolari di contratti di lavoro a progetto, intermittente o ripartito;
  • i soggetti che esercitano una libera professione;
  • i titolari di partita IVA, anche se non movimentata;
  • gli imprenditori, familiari e coadiutori di imprenditori;
  • gli artigiani.

Dunque i settori che possono godere dei finanziamenti agevolati sono quelli che si occupano della produzione di beni e della fornitura di servizi e commercio, mentre sono escluse le attività che riguardano i seguenti ambiti:

  • produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli;
  • trasporti, cioè l'acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi;
  • pesca;
  • acquacoltura.
NOTIZIE RELATIVE ALL'IMPORTO EROGABILE

Chi decide di fare richiesta di un finanziamento agevolato per l'auto impiego deve sapere che l'importo erogato non può superare i 25.823€ IVA esclusa. Inoltre, è indispensabile che l'attività finanziata venga svolta per un periodo di almeno cinque anni dal momento di ammissione alle agevolazioni.

QUALE È LA PROCEDURA DA SEGUIRE PER BENEFICIARE DEI FINANZIAMENTI PER I GIOVANI IMPRENDITORI NUOVA IMPRESA?

Per beneficiare dei finanziamenti destinati ai giovani imprenditori, gli interessati devono presentare la domanda di ammissione rispettando la seguente procedura:

  • compilare la domanda online, sul sito di Invitalia
  • compilare in forma cartacea i documenti richiesti e scaricabili dalla sezione download;
  • inviare all'indirizzo di INVITALIA AUTOIMPIEGO Via Pietro Boccanelli 30 00138 Roma, entro un tempo massimo di cinque giorni (calcolato dal completamento della procedura online), la domanda cartacea, mediante raccomandata A.R., unitamente agli allegati, e alla copia originale dei preventivi relativi agli investimenti da realizzare.
DOCUMENTI

Qui di seguito si forniscono alcuni dei documenti utili per la compilazione della domanda online.

Fac-simile domanda di presentazione dell'idea imprenditoriale.

Guida alla compilazione della domanda finanziamenti giovani imprenditori.

Documenti da allegare alla domanda finanziamenti giovani imprenditori.

I FINANZIAMENTI PER I GIOVANI IMPRENDITORI CHE DESIDERANO AVVIARE UNA MICRO-IMPRESA

Per beneficiare dei finanziamenti agevolati per la micro-impresa, è necessario che i richiedenti  soddisfino i seguenti requisiti:

  • i soggetti che richiedono le agevolazioni devono essere costituiti in società di persone, non ancora operativa;
  • almeno la metà numerica delle società di persone detenga la metà delle quote di partecipazione;
  • i soci siano maggiorenni al momento in cui viene presentata la domanda;
  • non siano occupati;
  • abbiano la residenza in Italia d almeno sei mesi;
  • la società deve avere sede legale e operativa in Italia.

La procedura per l'invio della richiesta di finanziamento è la stessa valida per l'autoimpiego.

INFORMAZIONI SULL'IMPORTO EROGABILE

Coloro che decidono di avviare una micro impresa devono sapere che l'importo erogabile non può superare i 129.114€, IVA esclusa. Anche in questo caso l'impresa dovrà continuare la propria attività finanziaria per almeno cinque anni.

I FINANZIAMENTI PER I GIOVANI IMPRENDITORI CHE DESIDERANO AVVIARE UN'ATTIVITÀ IN FRANCHISING

Coloro che possono beneficiare degli incentivi per l'apertura delle attività in franchising devono essere persone fisiche o società (di persone o di capitali) di nuova costituzione; inoltre, il loro obiettivo deve essere quello di avviare un'attività imprenditoriale in franchising, da realizzare con Franchisor convenzionati con l'Agenzia. Vengono escluse le società di fatto e le società aventi scopi mutualistici.

A differenza delle ditte individuali, le società devono risultare già operative e costituite antecedentemente la presentazione della domanda.

È altresì indispensabile che almeno la metà dei soci della società costituita soddisfi i seguenti requisiti:

  • maggiore età al momento di presentazione della domanda;
  • non occupazione;
  • residenza in Italia da almeno sei mesi;
  • sede legale e operativa in Italia.

QUALI SONO I SETTORI CHE POSSONO BENEFICIARE DEL FINANZIAMENTO?

È indispensabile che i contratti di franchising vengano stipulati con franchisor nazionali ed internazionali convenzionati con Invitalia S.p.a.

I settori che possono beneficiare delle agevolazioni sono quelli relativi alla commercializzazione di beni e fornitura di servizi. Mentre non possono godere del finanziamento le attività di produzione primaria di prodotti agricoli, trasporti, pesca e acquacoltura.

Articolo letto 314 volte

Dott.ssa Sara Tomasello
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO