Stai per richiedere un prestito? Sai come valutare un preventivo? Ecco per te la guida dettagliata

Prima di sottoscrivere un prestito è opportuno valutare il preventivo proposto dalla banca alla quale ci si rivolge. In questo modo, sarà possibile comprendere quale dei prodotto presenti sul mercato sia quello più adatto per le proprie esigenze. SAPER LEGGERE UN PREVENTIVO è fondamentale!

Prima di sottoscrivere un mutuo, è opportuno valutare attentamente il suo preventivo, perché solo in questo modo è possibile comprendere quali sono le caratteristiche peculiari e quali le opportunità da poter cogliere.

Il consumatore ha la possibilità di poter scegliere il finanziamento che meglio riesce a soddisfare le proprie richieste, soprattutto in termini di convenienza economica. Proprio per questo motivo, è indispensabile che il cliente conosca a fondo tutte le parti costituenti di un preventivo e che sappia leggerne gli aspetti più importanti.

VIDEO: COME FUNZIONA UN PRESTITO PERSONALE?

Innanzitutto, prima di iniziare il discorso in merito alla valutazione del preventivo migliore per ogni situazione, è importante comprendere come funziona un prestito personale. Molti dei lettori saranno a conoscenza delle pratiche da dover portare avanti per richiedere un prestito, tuttavia è utile ricordare per chi è ignaro o poco avvezzo al settore.

Il video seguente consentirà di far luce sul funzionamento di un prestito personale, ovvero su come richiederlo e come ottenerlo.

CHE COSA È IL PREVENTIVO DI UN FINANZIAMENTO?

Il preventivo di un finanziamento rappresenta lo strumento fondamentale per comparare le differenti proposte di credito presenti sul mercato.

Il processo di scelta del finanziamento più adatto per le proprie esigenze è caratterizzato da tempi molto lunghi e molte volte da un impegno economico molto consistente.

Oggigiorno, molte banche offrono alla propria clientela la possibilità di richiedere direttamente online il preventivo del finanziamento scelto, entro poco tempo. Il richiedente può conoscere l'esatto importo delle rate e dei costi complessivi entro poche ore, così da valutare contemporaneamente più preventivi e scegliere quello che più di tutti possiede le caratteristiche ricercate.

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE E GLI ELEMENTI CHE UN PREVENTIVO DI PRESTITO DEVE CONTENERE?

I preventivi di un finanziamento si differenziano tra loro per le differenti condizioni contrattuali, tuttavia, vi sono delle caratteristiche comuni, degli aspetti che ogni preventivo dovrebbe possedere. Primo fra tutti, un preventivo di prestito dovrebbe essere trasparente, nel senso che dovrebbe indicare in maniera dettagliata le varie voci relativi agli interessi e ai costi accessori.

I preventivi dei finanziamenti forniti dalle banche dovrebbero fornire informazioni chiare e precise in merito ai seguenti dati:

  • ammontare complessivo della rata periodica (mensile, trimestrale, semestrale, annuale);
  • percentuale di interesse in base alla tipologia di tasso prescelta dal richiedente;
  • percentuale di spread;
  • percentuale TAEG;
  • spese accessorie, di perizia, notarili e di istruttoria;
  • garanzie richieste (ipoteca ed eventuali altre);
  • interessi di mora in caso di mancato/ritardato pagamento;
  • eventuale copertura assicurativa prevista;
  • tassi promozionali attivi;
  • durata del mutuo.

Esiste un prospetto informativo europeo standardizzato, denominato prospetto ESIS, per mezzo del quale il richiedente può di analizzare e confrontare rapidamente le diverse offerte.

Un'altra caratteristica comune a tutti i preventivi di finanziamento dovrebbe essere quella di essere completamente gratuito: le banche e gli istituti eroganti non prevedono alcun costo per il calcolo di una stima personalizzata di un finanziamento.

Il richiedente deve essere libero di accettare o meno il preventivo e le condizioni proposte senza dover sostenere alcuna spesa.

COME LEGGERE UN PREVENTIVO DI PRESTITO?

Una volta noti tutti gli elementi che un preventivo di prestito dovrebbe contenere al suo interno, è opportuno comprendere come il cliente debba leggere tale prospetto illustrativo e non ricevere fregature.

Nel momento in cui il cliente riceve il preventivo di prestito da parte della banca, è necessario che egli si preoccupi di verificare il tasso di interesse applicato e il numero delle rate per rimborsare l'importo richiesto.

Come seconda cosa, è necessario controllare le modalità di pagamento e che nel preventivo vengano segnalati le penali e le altre condizioni applicate nel caso di mora; inoltre, bisogna accertarsi che il documento contenga anche il TAN, il TAEG e tutti i costi compresi  o eventualmente esclusi.

È importantissimo valutare se tutti questi costi rientrino tra il prospetto di spese desiderato: ovvero bisogna capire se il preventivo ricevuto soddisfi le esigenze del consumatore.

Per fare ciò, può risultare utile confrontare più preventivi, da parte di varie banche o istituti di credito, mettendo a paragone non solo il TAEG, ma anche la maggior parte delle spese accessorie obbligatorie relative al finanziamento, tra cui i costi assicurativi e di incasso del bollettino postale o del RID.

È importante che in ogni preventivo si conosca a fondo il significato i ogni voce, cosicché il cliente possa sapere con precisione quale sarà il costo effettivo che egli dovrà corrispondere per il finanziamento.

FACCIAMO UN ESEMPIO

Per fare un esempio di preventivo e per dare un'idea chiara di che cosa si intenda quando si parla di chiarezza e trasparenza in merito alle informazioni relative ad un prestito, si fornisce la seguente immagine, tratta dal sito internet finanza.ilportafoglio.info relativa al prestito BancoPosta di Poste Italiane.

Preventivo prestito BancoPosta

UN AIUTO EFFICACE PER VALUTARE UN FINANZIAMENTO: IL SIMULATORE DI PRESTITI

Un aiuto considerevole per i clienti che decidono di sottoscrivere un finanziamento e che devono anche valutare un preventivo è senza dubbio rappresentato dal simulatore di prestito. Grazie a questo efficace strumento, il consumatore può conoscere subito l'importo esatto della rata periodica, dunque poter pianificare le proprie spese sulla base del piano di ammortamento previsto.

Sulla base di alcuni parametri che devono essere inseriti, il simulatore riesce a calcolare la rata periodica, ma anche altri valori quali quello del TAN, del TAEG, lo spread e le eventuali spese di perizia e di istruttoria.

Le informazioni di base, richiesti dal simulatore per ottenere un preventivo di mutuo online, riguardano esclusivamente la finalità del finanziamento, il valore dell'immobile, l'importo richiesto, la durata del piano di rimborso e l'età del richiedente.

Articolo letto 459 volte

Dott.ssa Sara Tomasello
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO