Prestiti online 120 mesi: quando, come e perché richiederli

Prestiti online 120 mesi: quando, come e perché richiederli attraverso banche e società finanziarie operanti anche via Internet oppure solo sul web con offerte vantaggiose per quel che riguarda non solo il tasso di interesse applicato sul credito erogato, ma anche sui costi accessori.

Rispetto ai prestiti richiesti ed erogati presso le filiali delle banche, e presso le agenzie delle società finanziarie, quelli online in Italia sono di norma più convenienti per tasso medio, che è più basso, ed anche in termini di spese accessorie. Inoltre, come in filiale anche online è possibile chiedere credito a lungo termine, ovverosia con un piano di ammortamento molto lungo. In particolare, si possono sottoscrivere prestiti online anche fino a 120 mesi, ovverosia con piano di rimborso fino a 10 anni, ma quando, come e perché richiederli?

Prestiti online 120 mesi: quando, come e perché

Prestiti online 120 mesi, rata sostenibile ma costo finanziamento più alto

Ebbene, la scelta del piano di ammortamento per un prestito, anche online, di norma può essere concordata tra il cliente e l'intermediario creditizio, ed in ogni caso a parità di credito da erogare più lungo è il piano di rimborso, minore sarà l'importo della rata mensile da pagare. Nello stesso tempo, per un prestito online 120 mesi, la rata mensile da pagare è più bassa e più sostenibile, ma nello stesso tempo il costo complessivo del finanziamento tende a crescere in quanto ad aumentare sarà la spesa per interessi.

Prestiti online 120 mesi per importi elevati 

L'approvazione, da parte della banca o della società finanziaria, di un prestito online 120 mesi è subordinato anche all'importo che il cliente richiede e che l'intermediario creditizio deve erogare. I prestiti con piano di ammortamento a lungo termine vengono infatti concessi per importi elevati, il che significa che non si può pensare di rimborsare un prestito da 2.000 euro in dieci anni anche perché, altrimenti, la spesa di interessi è così elevata da rendere nel complesso l'operazione poco conveniente per il cliente.

Prestiti online 120 mesi: quali sono i costi?

Stipulare un prestito online a 10 anni significa assumersi per lungo tempo un impegno che a livello finanziario occorre onorare pagando puntualmente le rate per 120 mesi consecutivi. Di conseguenza, è bene scegliere un prodotto con il più basso tasso di interesse possibile ma anche con costi accessori calmierati e con opzioni di flessibilità che permettano di far fronte a situazioni di temporanea difficoltà. Di norma le migliori banche e società finanziarie permettono di stipulare prestiti a 120 mesi con la possibilità, nel rispetto delle condizioni previste, di modificare l'importo della rata da pagare, di allungare il piano di ammortamento ed anche di saltare il pagamento di un certo numero di rate che saranno messe in coda al piano di rimborso.

Prestiti online 120 mesi: cosa serve per richiederli

Come per i prestiti con durata più breve, al fine di chiedere ed ottenere un prestito online 120 mesi serve che la banca o la società finanziaria, dopo aver comunicato l'esito di fattibilità positivo, avvii la pratica, ovverosia la cosiddetta fase di istruttoria. A tal fine l'intermediario creditizio chiederà dei documenti e tra questi quelli attestanti il reddito. Con società come la Findomestic, per esempio, i documenti possono essere inviati in modalità digitale evitando così i tempi più lunghi dell'invio e della ricezione via posta. Il prestito online 120 mesi di norma viene concesso per importi elevati, come sopra accennato, il che significa che per ottenerlo il richiedente deve avere un reddito adeguato unitamente al fatto che non deve essere protestato e/o cattivo pagatore altrimenti la concessione del credito potrebbe essere negata.

A chi devo rivolgermi?

I prestiti online fino a 120 mesi possono essere richiesti rivolgendosi alle società finanziarie ed alle banche, per esempio con la Findomestic, come sopra accennato, ma anche con Agos e con banche online come Fineco e Webank. Oppure ancora, se si vuole stipulare il prodotto in filiale, è possibile ad esempio rivolgersi ai più importanti gruppi bancari operanti in Italia e presenti sul territorio con tante agenzie. Ci riferiamo, nello specifico, a gruppi bancari come UniCredit, Intesa Sanpaolo e Banco BPM.

Il preventivo, le condizioni contrattuali, le spese e le commissioni

Prima della sottoscrizione del prodotto di accesso al credito, si consiglia prima di farsi rilasciare un preventivo, e poi le condizioni contrattuali al fine di poter identificare e valutare tutti i costi, dal Tan al Taeg e passando per tutte le spese accessorie specificate nel dettaglio, da eventuali spese di istruttoria, se previste, alle commissioni di incasso rata e passando per eventuali penali applicate per l'estinzione anticipata del finanziamento.

Articolo letto 182 volte

Filadelfo Scamporrino
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO