Il prestito Inpdap per matrimonio: fino a 15.000 euro per sostenere le spese delle nozze del figlio

Un finanziamento fino a 15.000 euro non è tanto, ma se utile per sostenere le spese del matrimonio di un figlio, potrebbe essere una proposta da valutare. Il prestito Inpdap matrimonio figlio permette di ottenere la somma massima di 4 mensilità con un piano di rimborso fino a 5 anni.

Il prestito Inpdap per il matrimonio di un figlio [1] è il finanziamento offerto dall'ente previdenziale nazionale per sostenere l'acquisto di beni e servizi per la celebrazione del rito del matrimonio, comprendendo tra le spese finanziabili l'abbigliamento, l'acconciatura, l'addobbo della chiesa, l'acquisto di bomboniere e spese accessorie, la cerimonia religiosa e il ricevimento. Il capitale richiesto viene erogato direttamente sul conto corrente postale o bancario del soggetto richiedente e disposto senza vincolo e senza produrre una documentazione per giustificare le spese da sostenere.

Dedicata ai dipendenti, ex dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione, questa tipologia di prestito personale è pensata per finanziare le spese del matrimonio del proprio figlio e si inserisce nella categoria dei prestiti personali non finalizzati, permettendo di fruire del capitale finanziato nel modo più libero possibile: il preventivo delle nozze è richiesto per stabilire la quota massima erogabile - indicativa - ma NON si ha il bisogno di certificare o giustificare la destinazione del finanziamento richiesto.

[1] Le informazioni sul prestito in oggetto sono presenti alla pagina 9 del regolamento, alla voce "matrimonio dell'Iscritto o del figlio dell'Iscritto". Nella guida in oggetto, il capitale massimo erogazione è 23.000 euro, ma nell'articolo in oggetto si tratta la proposta del prestito matrimonio figlio.

ll prestito Inpdap per matrimonio: COME FUNZIONA?

Il prestito Inpdap matrimonio figlio è erogato direttamente dall'INPDAP, ora confluito nell'INPS, anche se è possibile che l'ente di previdenza nazionale possa rivolgersi a altri Istituti bancari con i quali è convenzionato per disporre un capitale di cui non ha liquidità. Questa tipologia di prestito Inpdap permette di ottenere un capitale di importo massimo pari a 4 mensilità al netto - fino a 15.493,73 euro lordi - rimborsabili con rate mensili di importo massimo pari a 1/5 dello stipendio o pensione.

Il prestito Inpdap matrimonio figlio consente di richiedere fino a 15.493,73 euro con un piano di ammortamento massimo di 5 anni, ovvero 60 rate mensili. L'intero importo è erogato sul conto corrente postale o bancario o, se non si è titolari di un conto corrente, su assegno circolare intestato al soggetto richiedente, che da quel momento ha la possibilità di disporre del capitale nel modo in cui ritiene maggiormente opportuno, rimborsare le rate mensili con bollettini postali o RID o con la cessione del quinto del proprio stipendio o pensione.

ll prestito Inpdap per matrimonio: TABELLA RICAPITOLATIVA

Per ricapitolare e comprendere meglio, osserva la tabella seguente in cui si riassumono gli importi massimi finanziabili, l'importo rata mensile e il piano di ammortamento disponibile per la richiesta e restituzione di questa tipologia di finanziamento:

PRESTITO INPDAP PER MATRIMONIO CAPITALE MASSIMO EROGABILE RATA E PIANO DI AMMORTAMENTO
RATA FINO A 4 MENSILITA' FINO A 1/5 DELLO STIPENDIO O PENSIONE AL NETTO
CAPITALE E RIMBORSO FINO A UNA SOMMA MASSIMA DI 15.493,73 EURO
FINO A 60 RATE MENSILI

ll prestito Inpdap per matrimonio: TABELLA SIMULAZIONE RATE e PIANO DI AMMORTAMENTO

Per comprendere meglio e avere un'idea più chiara sul prestito Inpdap matrimonio figlio, osserva anche la tabella seguente in cui si riportano delle simulazioni di finanziamento: gli esempi si riferiscono a un soggetto con retribuzione di 1.500 euro mensili al netto, evidenziando l'importo massimo cedibile della rata e il possibile piano di ammortamento (tenendo presente la somma massima erogabile di 4 mensilità e fino 15.493,73 euro lordi):

PRESTITO INPDAP PER MATRIMONIO CAPITALE FINANZIABILE
RATA MENSILE E PIANO DI RIMBORSO
RETRIBUZIONE 1.500 EURO MENSILI AL NETTO
FINO A 4 MENSILITA' = 6.000 EURO
RATA MENSILE FINO A 300 EURO
FINANZIAMENTO RICHIESTO 5.000 EURO CESSIONE DEL QUINTO FINO A 5 ANNI

ll prestito Inpdap per matrimonio: REQUISITI

Per ottenere il prestito Inpdap matrimonio figlio è necessario avere i requisiti necessari a certificare la propria posizione economica, la possibilità di restituzione regolare del capitale, il preventivo di spesa del matrimonio che si intende finanziare e la necessità di richiedere un capitale che NON sia superiore alle 4 mensilità in base alla propria retribuzione - e che comunque non deve superare i 15.493,73 euro lordi. All'atto della sottoscrizione del finanziamento, il soggetto dipendente Inpdap o pensionato deve:

  • essere residente sul territorio italiano;
  • essere un dipendente, ex dipendente o pensionato della pubblica amministrazione;
  • essere iscritto alla gestione delle prestazioni creditizie sociali;
  • avere versato i contributi presso l'Inpdap durante il corso del servizio lavorativo;
  • possedere il certificato di matrimonio del figlio.

ATTENZIONE: il possesso del certificato del matrimonio del foglio è la documentazione che attesta l'evvento ma non è necessario per stabilire la quota massima erogabile o presenta effetti nella disposizione della spesa del capitale, che può essere utilizzato in qualsiasi modo si ritenga opportuno nei limiti dell'ambito delle nozze da sostenere.

ll prestito Inpdap per matrimonio: COME RICHIEDERE IL FINANZIAMENTO

Per ottenere il prestito personale Inpdap per matrimonio è necessario collegarsi al sito del ministero, nella sezione dedicata ai cedolini elettronici e all'area di credito al consumo in cui è possibile avviare un primo preventivo del finanziamento e un indicativo calcolo delle rate mensili. Si ricorda che nonostante la propria retribuzione mensile sia elevata e vi sia la possibilità di richiedere fino a 4 mensilità al netto, il capitale massimo erogabile è sempre di 15,493,73 lordi.

ll prestito Inpdap per matrimonio: DOCUMENTAZIONE

In seguito all'aver stabilito la fattibilità della richiesta del capitale di cui si necessita in base alle proprie possibilità economiche nella restituzione, è necessario rivolgersi direttamente all'Inpdap e presentare la documentazione seguente: (nel caso non abbia a disposizione la somma liquida necessaria per soddisfare l'esigenza del capitale, è lo stesso ente previdenziale a indirizzare il suo cliente verso l'Istituto bancario convenzionato all'erogazione di questa tipologia di finanziamento).

  • ultima busta paga (contratto a tempo indeterminato);
  • pensione o modello OBIS;
  • modulo di richiesta finanziamento INPDAP;
  • documento che attesta il matrimonio;
  • documento d'Identità in corso di validità.

ATTENZIONE: Il prestito Inpdap per matrimonio, NONOSTANTE LE SPESE DA SOSTENERE SIANO CERTIFICATE NEL PREVENTIVO DELLE NOZZE, si inserisce nella categoria dei prestiti non finalizzati. Il dipendente, ex dipendente o pensionato della pubblica amministrazione non ha la necessità di produrre la documentazione necessaria a giustificare la destinazione della somma richiesta, potendo disporre della liquidità ricevuta nel proprio conto corrente senza vincoli.

ll prestito Inpdap per matrimonio: TABELLA REQUISITI E DOCUMENTAZIONE

Qui di seguito si propone una tabella in cui si ricapitolano i requisiti e la documentazione necessari da presentare in sede di richiesta del prestito Inpdap matrimonio figlio, fermo restando l'attivazione del sito dedicato al credito al consumo per avere un preventivo e un'idea generale della propria proposta di finanziamento:

PRESTITO INPDAP MATRIMONIO FIGLIO
REQUISITI DOCUMENTAZIONE
 SPESE PER SOSTENERE IL MATRIMONIO
  • EX O DIPENDENTE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE;
  • ISCRIZIONE ALLA GESTIONE DELLE PRESTAZIONI CREDITIZIE SOCIALI;
  • AVER VERSATO I CONTRIBUTI ALL'INPDAP;
  • CERTIFICATO DI NOZZE DEL FIGLIO;
  • RESIDENZA SUL TERRITORIO ITALIANO.
  • DOCUMENTO D'IDENTITA' IN CORSO DI VALIDITA';
  • ULTIMA BUSTA PAGA;
  • MODELLO OBIS;
  • MODULO RICHIESTA FINANZIAMENTO
RICHIESTA DEL FINANZIAMENTO DA PARTE DEL PADRE

ll prestito Inpdap per matrimonio: EROGAZIONE DEL CAPITALE

L'Inpdap consente numerose possibilità di finanziamento ai propri dipendenti e a tutti coloro che nel corso del proprio servizio lavorativo si sono iscritti alla gestione delle prestazioni creditizie e sociali e hanno versato i contributi previdenziali all'ente. L'Inpdap riserva una quota del suo capitale proprio per concedere dei prestiti personali ai suoi stessi dipendenti, diventando lui stesso garante del finanziamento. Per questo stesso motivo, per la richiesta di qualsiasi prestito personale Inpdap, non è necessaria la presenza di un garante o di particolari garanzie.

In base alla disponibilità di fondi e liquidità, l'Inpdap concede i finanziamenti richiesti - fermo restando anche i limiti massimi erogabili in base alle forme di finanziamento, attraverso un'erogazione diretta, con condizioni e politiche di rischio proprie. Nel caso in cui non abbia disponibilità di fondi, l'Inpdap si avvale di Istituti bancari con i quali ha sottoscritto delle convenzioni affinché eroghino dei prestiti personali in base alle politiche richieste dall'Inpdap stesso: piano di ammortamento e rata personalizzata,  tasso di interesse agevolato. In quest'ultimo caso si tratta di erogazione indiretta.

Per chi volesse avere maggiori informazioni sulle politiche di prestito dell'Inpdap, si consiglia di consultare la dettagliata guida e il regolamento per l'erogazione dei prestiti Inpdap, in cui sono presenti tutte le informazioni utili sulle soglie massime del capitale erogabile, anche in base alla propria retribuzione, l'importo della rata, le condizioni e le modalità di erogazione del finanziamento.

ll prestito Inpdap per matrimonio: SPESE FINANZIABILI

Il prestito Inpdap matrimonio figlio permette di finanziare qualsiasi tipologia di spesa necessaria all'organizzazione delle nozze, del ricevimento, della cerimonia religiosa e, in alcuni casi, anche delle operazioni di ristrutturazione della casa coniugale. Questa tipologia di finanziamento, come detto precedentemente, può essere richiesta da un dipendente, ex dipendente o pensionato Inpdap che necessita di una liquidità per sostenere le spese del matrimonio del proprio figlio, tra le quali rientrano:

  • abito da sposa/o e spese accessorie per acconciatura e altro;
  • cerimonia religiosa;
  • ricevimento e acquisto bomboniere;
  • viaggio di nozze.

ll prestito Inpdap per matrimonio: PER FARE IL PUNTO!

Per ricapitolare osserva la tabella seguente in cui si riassumono le caratteristiche del prestito Inpdap matrimonio figlio, i requisiti, la documentazione necessaria da presentare, il capitale massimo erogabile e il corrispettivo piano di ammortamento con bollettini postali o attraverso la cessione del quinto dello stipendio o della pensione:

PRESTITO INPDAP PER MATRIMONIO RATE E PIANO DI RIMBORSOREQUISITI
DOCUMENTAZIONE
DIPENDENTE O PENSIONATO INPDAP CHE NECESSITA DI SOSTENERE LE SPESE PER IL MATRIMONIO DEL FIGLIO
DAI 1.000 AI 15,493,73 EURO
  • CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO;
  • PENSIONE.
  • ULTIMA BUSTA PAGA;
  • CEDOLINO PENSIONE;
  • CERTIFICAZIONE NOZZE.
SPESE DI RISTRUTTURAZIONE DELLA CASA CONIUGALE
FINO A 120 RATE MENSILI

DIPENDENTE O PENSIONATO INPDAP.

ATTIVAZIONE DELLA SIMULAZIONE DELLE SPESE DA SOSTENERE SUL SITO INPDAP DEDICATO
SOSTENERE LE SPESE DI MATRIMONIO RESTITUZIONE CON CESSIONE DEL QUINTO
  • ISCRIZIONE ALLE GESTIONE DELLE PRESTAZIONI CREDITIZIE;
  • AVER VERSATO I CONTRIBUTI ALL'INPDAP
PRESENTAZIONE ALLO SPORTELLO AGENZIA CREDITIZIA  CON DOCUMENTO D'IDENTITA' E MODULO RICHIESTA

Articolo letto 10.622 volte

Maria Francesca Massa
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO