Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio: QUANTO è possibile ottenere e COME?

Le difficoltà economiche molto spesso limitano anche l'idea di avere un bambino o un altro figlio. Se si è un dipendente o pensionato della pubblica amministrazione è possibile anche valutare la richiesta di un prestito personale agevolato proprio per far fronte a questo lieto evento.

Molto spesso le condizioni economiche non permettono di pensare a un altro figlio, anche se lo si vorrebbe, o in altri casi ci si trova nell'impossibilità di sopperire alle spese più importanti per accogliere senza pensieri il nuovo nascituro. Per eliminare difficoltà e pensieri, una soluzione di finanziamento da valutare, se si è un dipendente, un ex dipendente o un pensionato INPDAP, è quella del prestito Inpdap per la nascita di un figlio che permette di ottenere un capitale con restituzione della somma con tasso di interesse agevolato.

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio si configura come una forma di finanziamento molto simile a un prestito tradizionale ma caratterizzato dal fatto che la somma erogata non può essere utilizzata se non per l'acquisto di beni e servizi legati alla nascita del bambino: il tasso agevolato è infatti ottenuto per favorire questa nobile causa e incentivare i giovani nella possibilità di avere dei figli nonostante le difficoltà economiche. Questa tipologia di finanziamento è erogata direttamente dall'Inpdap, l'Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti della pubblica amministrazione, che fa capo all'INPS o dagli enti con i quali stipula delle convenzioni nel caso in cui non abbia la disponibilità di fondi.

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio: A CHI E' DEDICATO?

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio permette di ottenere un capitale variabile fino a 15.000 euro per sostenere le spese legate all'arrivo di un nuovo figlio e per questo una forma di finanziamento pensata dall'Inpdap per i neo-papà e le neo-mamme. Questa tipologia di finanziamento consente infatti di sostenere le spese maggiori per l'acquisto di tutto il materiale utile per l'arrivo del nuovo nato, permettendo di restituire il capitale comodamente attraverso la detrazione diretta dallo stipendio con cessione del quinto.

Questa titpologia di prestito Inpdap può essere richiesta da dipendenti, ex dipendenti e pensionati Inpdap, iscritti alla gestione delle prestazioni creditizie sociali, che durante il corso del loro servizio hanno provveduto al versamento dei contributi presso l'ente nazionale di previdenza: questo fattore è l'unico requisito alla richiesta del finanziamento che prevede l'erogazione del capitale in maniera completamente diretta sul conto corrente bancario o postale del beneficiario. E' lo stesso Inpdap a fungere da garante e garanzia per il suo dipendente.

I prestiti Inpdap per la nascita di un figlio: REQUISITI

Per ottenere il prestito Inpdap per la nascita di un figlio è necessario avere determinati requisiti che riguardano la situazione economica e la presenza in famiglia di un nuovo nato: si ricorda che la richiesta di questa tipologia di finanziamento deve essere effettuata entro 12 mesi dall'evento e possedere

  • età anagrafica tra 18-70 anni;
  • essere residente sul territorio italiano;
  • essere dipendente, ex dipendente, pensionato della pubblica amministrazione;
  • essere iscritto alla gestione delle prestazioni creditizie sociali;
  • avere versato i contributi presso l'Inpdap durante il corso del servizio lavorativo.

ATTENZIONE: è necessario rispettare la tempistica dei 12 mesi dall'evento della nascita del figlio.

I prestiti Inpdap per la nascita di un figlio: DOCUMENTAZIONE

Per ottenere i prestiti Inpdap per la nascita di un figlio è necessario fare richiesta all'ente nazionale della previdenza o direttamente alla sede di competenza dell'Inpdap. Il coniuge dipendente Inpdap o entrambi i coniugi, se si decide di effettuare entrambi la richiesta di finanziamento devono esibire la seguente documentazione:

  • documento d'identità in corso di validità;
  • ultima busta paga;
  • cedolino pensione (nel caso di pensionato);
  • certificazione che attesti la nascita di un figlio;
  • certificazione dello stato di famiglia.

ATTENZIONEsi ricorda che entrambi i coniugi possono presentare domanda di finanziamento per la nascita di un figlio ma la somma erogata non può essere superiore al quella complessiva richiesta in seguito alla valutazione dei due preventivi spesa.

Per ricapitolare: TABELLA REQUISITI E DOCUMENTAZIONE PRESTITI INPDAP NASCITA FIGLIO

Qui di seguito si offre una tabella in cui si ricapitolano i requisiti e la documentazione da presentare in sede di richiesta del finanziamento Inpdap per la nascita di un figlio:

PRESTITO INPDAP PER LA NASCITA DI UN FIGLIO
REQUISITI DOCUMENTAZIONE
PRESTITO FINALIZZATO ALL'ACQUISTO DI BENI E SERVIZI PER LA NASCITA DEL BAMBINO
  • 18-70 ANNI;
  • RESIDENZA SUL TERRITORIO ITALIANO;
  • EX O DIPENDENTE PUBBLICA AMMINISTRAZIONE;
  • ESSERE ISCRITTI ALLA GESTIONE DELLE PRESTAZIONI CREDITIZIE SOCIALI;
  • AVER VERSATO I CONTRIBUTI ALL'INPDAP.
  • DOCUMENTO D'IDENTITA' IN CORSO DI VALIDITA';
  • ULTIMA BUSTA PAGA;
  • CEDOLINO PENSIONE;
  • CERTIFICAZIONE CHE ATTESTA IL LIETO EVENTO;
  • CERTIFICAZIONE STATO DI FAMIGLIA.

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio: QUANDO FARE RICHIESTA?

La richiesta di finanziamento può essere effettuata entro un anno solare, 12 mesi, dalla nascita e per presentare la documentazione: se i due coniugi dovessero essere entrambi dipendenti Inpdap è anche possibile presentare separatamente la domanda di prestito Inpdap per la nascita del figlio, purché sia di riferimento all' anno di validità di richiesta prefissato. In questo caso si deve però tener presente che l'importo complessivo del capitale massimo erogato non può essere superiore alla spesa preventivata in base ai casi descritti nel preventivo di spesa.

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio: SPESE FINANZIABILI

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio si inserisce nella categoria dei prestiti finalizzati in quanto il capitale erogato può essere utilizzato solo per sostenere le spese per il quale il finanziamento è pensato. In questo caso, l'importo di cui si beneficia deve essere utilizzato per l'esclusivo acquisto di beni e servizi per il figlio nato. Il capitale massimo erogabile è pari a 15.000 euro, rimborsabili con un piano agevolato fino a 120 rate mensili, in base alla seguente tabella:

PRESTITO INPDAP PER NASCITA FIGLIO SPESE FINANZIABILI CAPITALE MASSIMO EROGABILE
PRESTITO FINALIZZATO ESCLUSIVE PER L'ACQUISTO DI BENI E SERVIZI PER IL NUOVO NATO FINO A 15.000 EURO

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio: RATA e PIANO DI RIMBORSO

Il prestito per la nascita di un figlio prevede un piano di rimborso con cessione del quinto: l'importo della rata mensile non può superare 1/5 dello stipendio e il piano di ammortamento le 120 rate mensili. La modalità di restituzione del capitale erogato risulta l'unica forma di rimborso concessa: la rata mensile viene detratta direttamente dalla pensione o dallo stipendio, senza preoccuparsi di saldare il debito per mezzo di bollettini postali. E' lo stesso datore di lavoro a versare la somma dovuta all'ente finanziatore del prestito, ovvero all'Inpdap, che funge da garante, finanziatore e addetto alla riscossione del debito.

Per ricapitolare e comprendere meglio, si osservi qui di seguito la tabella in cui si riassumono le caratteristiche, la modalità di erogazione, la rata mensile e il piano di rimborso di questa tipologia di prestito finalizzato con cessione del quinto, che permette di ottenere il capitale necessario per accogliere un altro figlio senza problemi e pensieri legati alle difficoltà economiche:

PRESTITO INPDAP LA NASCITA DI UN FIGLIO CON CESSIONE DEL QUINTO EROGAZIONE DEL CAPITALE
RATA MENSILEPIANO DI RIMBORSO
SOSTENERE LE SPESE DI ACQUISTO DI BENI E SERVIZI PER IL NUOVO NATO FINO A 15.000 EURO
SUL CONTO CORRENTE BANCARIO O POSTALE FINO A 15.00 EURO
NON SUPERIORE A 1/5 DELLO STIPENDIO/PENSIONE AL NETTO FINO A 120 RATE MENSILI

Il prestito Inpdap per la nascita di un figlio: TABELLA SIMULAZIONI

Per comprendere meglio, si osservi la tabella seguente in cui si presentano delle simulazioni di finanziamento per chiarire la dinamica di calcolo di questa tipologia di prestito finalizzato con cessione del quinto, comprendendo il capitale massimo erogabile, in rapporto all'importo massimo delle rate pari a 1/5 dello stipendio e il corrispettivo piano di ammortamento - considerando che il capitale massimo erogabile con il prestito Inpdap per la nascita di un figlio è di 15.000 euro:

PRESTITO INPDAP LA NASCITA DI UN FIGLIO CON CESSIONE DEL QUINTO EROGAZIONE DEL CAPITALE
RATA MENSILEPIANO DI RIMBORSO
RETRIBUZIONE MENSILE: 1.200 EURO FINO A 12.400 EURO
FINO A 240 EURO MENSILI FINO A 60 RATE MENSILI
RETRIBUZIONE MENSILE: 1.500 EURO FINO A 12.800 EURO FINO A 300 EURO MENSILI FINO A 48 RATE MENSILI
RETRIBUZIONE MENSILE: 1.800 EURO FINO A 11.800 EURO
FINO A 360 EURO MENSILI FINO A 36 RATE MENSILI

Articolo letto 5.587 volte

Maria Francesca Massa
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO