Come ottenere un prestito e/o un mutuo per la prima casa senza busta paga

E' il sogno di ogni giovane coppia ma anche sempre più quella dei single. Acquistare una casa per diventare indipendenti è l'esigenza fondamentale che tutti prima o poi sentono. Ma come fare se non si ha un posto fisso, una busta paga o un reddito dimostrabile? Vediamolo insieme.

E' il sogno delle giovani coppie ma anche sempre più quello di coloro che vengono indicati come la categoria dei single che, pur non essendo sposati, decidono di vivere in modo indipendente e desiderano acquistare casa. Il solo problema è la busta paga. Nonostante l'attività lavorativa e la retribuzione continuativa non si ha un contratto a tempo indeterminato, per cui davvero difficile esibire delle garanzie che permettano all'Istituto bancario di concedere un finanziamento, anche cospicuo, visto l'acquisto finale: una casa.

Nel caso della necessità di acquisto della pirma casa è possibile scegliere tra:

  • PRESTITO SENZA BUSTA PAGA PER LA PRIMA CASA;
  • MUTUO PER LA PRIMA CASA PER LAVORATORI SENZA POSTO FISSO.

Richiedere un prestito prima casa e un mutuo non è la stessa cosa per cui è necessario avere le nozioni principali prima di scegliere la soluzione che maggiormente si adatta alle nostre possibilità economiche e desideri, valutando di volta in volta la tipologia del capitale erogato, la durata del tempo di restituzione, il valore della rata e i tassi di interesse; è inoltre, importante valutare i limiti delle due proposte che consentono di coprire tutto il costo dell'immobile (il prestito) o solo fino al 70% (il mutuo).

Il prestito prima casa senza busta paga: chiarimenti 

Il prestito per la prima casa senza busta paga si caratterizza per:

  • piano di ammortamento breve fino a 96 mesi;
  • capitale fino ai 30.000 euro;
  • non vi è necessità di numerose garanzie (fatto salvo i casi già elencati sopra).

Il mutuo prima casa per soggetti senza posto fisso: chiarimenti

Il mutuo prima casa per soggetti senza posto fisso si caratterizza per:

  • è un prestito finalizzato all'acquisto di un determinato bene, in questo caso la prima abitazione;
  • il capitale non può essere utilizzato per nessun altro acquisto/scopo;
  • il capitale non copre il costo totale dell'abitazione ma solo fino al 70%;
  • fruisce di agevolazioni fiscali e una parte degli interessi delle tasse può essere detratta;
  • durata fino ai 30 anni;
  • necessità di garanzie come l'ipoteca su un altro immobile.

Per ricapitolare: il prestito e il mutuo senza busta paga per la prima casa

Per comprendere meglio, osserva anche la seguente tabella in cui sono ricapitolate le caratteristiche del prestito per prima casa senza busta paga e la soluzione di mutuo prima casa per i lavoratori senza posto fisso: nello schema sono evidenti vantaggi e svantaggi delle due tipologie che devono essere valutati e confrontati in base alle esigenze economiche:

TIPOLOGIA FINANZIAMENTO PRIMA CASACARATTERISTICHEVANTAGGI

PRESTITO SENZA BUSTA PAGA

  • FINO A 96 MESI;
  • FINO A 30.000 EURO;
  • NESSUNA GARANZIA.
  • NESSUNA GARANZIA;
  • PUO' COPRIRE L'IMPORTO COMPLESSIVO DELL'IMMOBILE.

MUTUO PER SOGGETTI SENZA POSTO FISSO

  • IL CAPITALE PUò ESSERE UTILIZZATO SOLO PER L'ACQUISTO DELLA PRIMA CASA;
  • IL CAPITALE COPRE FINO AL 70% DEL VALORE DELLA CASA;
  • AGEVOLAZIONI FISCALI;
  • FINO A 30 ANNI;
  • GARANZIE.
  • FINO A 200.000 EURO;
  • AGEVOLAZIONI FISCALI.

Il prestito prima casa senza busta paga: cos'è?

Il prestito prima casa senza busta paga può essere classificato come un finanziamento finalizzato, in quanto fin da subito ha una precisa destinazione di acquisto, un immobile. Questa tipologia di prestito senza busta paga prevede l'esibizione di altre garanzie oltre alla certificazione del reddito o di un'entrata fissa mensile che permattono di limitare il rischio di irregolarità o insolvenza delle rate: il capitale finanziato arriva fino ai 30.000 euro con piano di ammortamento fino a 96 rate mensili in base alle disponibilità economiche del soggetto beneficiario.

Il prestito prima casa senza busta paga è un finanziamento esclusivo per l'acquisto del primo immobile (dunque non per la casa vacanza o una qualsiasi altra abitazione non sia necessaria all'abitare per i soggetti che non possiedono nessun altra casa). Per questo stesso motivo, in fase di stipulazione del contratto verrà chiesta la destinazione del denaro erogato.

I requisiti o garanzie per accedere al prestito prima casa senza busta paga

Accedere ad un prestito prima casa senza busta paga presenta la necessità di esibizione delle stesse garanzie di un prestito tradizionale senza busta paga, per cui è necessario valutare le numerose proposte sul mercato creditizio e individuare la soluzione che più si adatta alle proprie esigenze. La prima cosa da valutare è la somma delle rate del piano di ammortamento e la tempistica di ritorno, oltre al tasso di interesse, il TAN e TAEG, cercando di confrontarlo con i vari prodotti finanziari per la casa. Per ottenere il prestito prima casa senza busta paga è necessario esibire o possedere:

  • un immobile sul quale l'Istituto creditizio si potrebbe rifare (casa di eredità per esempio);
  • un bene di valore pari o superiore al capitale richiesto;
  • un conto corrente con entrate mensili;
  • un'entrata fissa come per esempio un canone di locazione, una casa in affitto;
  • un garante.

Il mutuo per la prima casa per giovani coppie senza posto fisso

Il mutuo per acquistare la prima casa dedicato alle giovani coppie con un'attività lavorativa con contratto a tempo determinato è la richiesta sempre più pressante sul mercato creditizio considerata la progressiva crisi lavorativa e le svariate richieste sul mercato. A questo proposito è stata introdotta la possibilità di accedere al mutuo agevolato con ridotti tassi di interesse e un Fondo per Giovani Coppie dedicato ai giovani sposati con o senza figli e ai nuclei monogenitoriali con figli minori a carico, di età inferiore a 35 anni.

La soluzione di mutuo agevolato consente l'acquisto della prima casa, che non deve avere una superficie superiore ai 90 mq. Si segnalano a questo proposito le banche che hanno aderito all'iniziativa di promozione di prodotti finanziari senza la necessità di un lavoro fisso o di un contratto a tempo indeterminato, offrendo le loro soluzioni per i giovani senza un reddito fisso:

  • Unicredit Banca propone il Mutuo Progetto Lavoro con l'erogazione di un finanziamento dai 30.000 euro fino ai 200 mila euro che non prevede tra i requisiti il possesso di un lavoro fisso a tempo indeterminato. Il piano di ammortizzamento prevede un limite di 30 anni per permette di ottenere delle rate mensili più comode.

Per chi volesse avere maggiori informazioni, si consilgia di consultare la sezione dedicata al Mutuo Progetto Lavoro tasso fisso 5-20 anni o la sezione dedicata al Mutuo Progetto Lavoro tasso variabile in cui sono evidenziate le caratteristiche salienti del finanziamento con la possibilità di richiedere un preventivo in base alle proprie esigenze.

CHI può richiedere il Mutuo Progetto Lavoro: requisiti e garanzie

Il Mutuo Progetto Lavoro può essere richiesto dalle giovani coppie che desiderano acquistare la loro prima casa ma non hanno un lavoro fisso, garantendo l'erogazione del capitale fino al 70% del valore dell'abitazione. Solo i lavoratori che presentano una continuità lavorativa di almeno 60 mesi hanno la possibilità di ottenere un mutuo pari all'80% del valore dell'immobile. E', inoltre possibile scegliere:

  • il tasso di interesse fisso da 5 -10-15-20 anni;
  • il tasso variabile.

Se il capitale necessario è elevato, per aumentare le possibilità di ricevere una risposta positiva all'accettazione del mutuo è possibile esibire, nell'eventualità ne abbiate possesso:

  • un immobile sul quale porre un'ipoteca (abitazione avuta in eredità, vostra o di terzi);
  • bene/abitazione in grado di garantire una rendita fissa, come un contratto di locazione.

PER RICAPITOLARE: ancora sul Mutuo Progetto Lavoro

ATTENZIONE: si sottolinea il fatto che ottenere un mutuo per la prima casa senza busta paga  è possibile, ma il capitale erogato non può coprire più del 70% del prezzo finale dell'abitazione. Per ricapitolare osserva anche la seguente tabella in cui si mettono in evidenza le caratteristiche, i requisiti e le garanzie necessarie per ottenere questa tipologia di mutuo per la prima casa:

MUTUO PROGETTO LAVOROCARATTERISTICHEREQUISITI E GARANZIE

UNICREDIT

DALLE 30.000 ALLE 200.000 EURO

BENE IMMOBILE

LAVORATORI CON CONTRATTO A TERMINE PRIMA CASA DI SUPERFICIE FINO AI 90 MQ

BENE DI VALORE

LAVORATORI SENZA POSTO FISSO

DURATA MASSIMA 30 ANNI

CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO
  • LAVORATORE CON CONTRATTO A TERMINE;
  • LAVORATORE CON CONTINUITA' LAVORATIVA DA 60 MESI
  • FINO AL 70% DEL VALORE DELL'IMMOBILE
  • FINO AL 70% DEL VALORE DELL'IMMOBILE

GARANTE

Articolo letto 25.462 volte

Maria Francesca Massa

Visualizza i principali capitoli della guida

(Clicca sulla freccia per espandere più articoli)