Mutuo 100 prima casa

Mutuo 100 prima casa, Intesa San Paolo costituisce una vera e propria eccezione in un panorama che ha visto progressivamente rarefarsi la proposta di finanziamenti a copertura dell'intero valore dell'immobile, a causa di un rischio giudicato eccessivo dagli istituti bancari.

I mutui casa erogati fino al 100% del valore stimato dell'immobile, rappresentano ormai una vera e propria anomalia sul mercato dei prodotti finanziari. Se infatti sino a qualche anno fa erano molto gettonati dagli utenti e le banche mostravano una certa propensione nel concederli, in un momento come questo, con la crisi finanziaria ed economica che non sembra intenzionata a lasciare il posto alla ripresa, sono diventati merce estremamente rara. Tanto da vedere in grande difficoltà ad ottenerli anche quella parte di clientela che pure dovrebbe essere considerata più affidabile, in quanto capace di portare in garanzia della propria richiesta non solo un congruo numero di beni, ma anche di avere un discreto reddito da lavoro su cui appoggiare la stessa. 

I motivi della rarefazione dei mutui al 100%


I mutui 100% non sono nati nel nostro Paese, ma sono arrivati quando il boom del mercato immobiliare ha reso necessario il varo di nuovi prodotti finanziari in grado di coadiuvare al meglio la voglia di casa degli italiani. Pur non essendo previsti in maniera esplicita dalla normativa che regola il credito fondiario, non sono neanche in contrasto con essa, anche se con il trascorrere del tempo sono diventati sempre meno presenti nelle offerte del mercato, in quanto considerati eccessivamente rischiosi da parte degli istituti bancari.

I mutui 100% del valore dell'immobile sono ormai rari

(I mutui 100% del valore dell'immobile sono ormai molto rari)

Il motivo della rischiosità dei mutui 100% risiede soprattutto nel fatto che l'utente tipo che cerca questo tipo di finanziamento, in modo da andare a coprire per intero il prezzo dell'immobile, è caratterizzato da scarsa capacità di risparmio, ragion per la quale non offre eccessive garanzie per un rimborso prolungato nel tempo. Si tratta di un problema che ad esempio riguarda la fascia giovanile, che per ragioni anagrafiche non hanno avuto il tempo necessario a formare una base creditizia adeguata, per la quale vengono invece proposte offerte ad hoc, come i mutui giovani che spesso sono mutui 100%.

Mutuo 100 Prima Casa di Intesa San Paolo 


Per questa particolare tipologia di mutuo, va ricordata l'offerta di Intesa San Paolo. Per poterlo avere, è richiesta una età al massimo di 35 anni, non ancora compiuti al momento della stipula del contratto. Il mutuo deve a sua volta essere intestato a tutti gli acquirenti dell'immobile su cui viene accesa l'ipoteca. Nel caso di lavoratori atipici, essi debbono essere assunti a tempo determinato da più di 6 mesi, avere un contratto di lavoro che duri durata ancora almeno 4 mesi dalla richiesta di mutuo devono aver lavorato almeno 18 mesi negli ultimi due anni e avere residenza in Italia da almeno 2 anni. I lavoratori dipendenti devono a loro volta godere di un contratto di lavoro a tempo indeterminato per il quale abbiano superato il periodo di prova, mentre lavoratori autonomi o professionisti devono avere un'anzianità lavorativa di almeno 2 anni. Anche i cittadini non italiani possono usufruire di questa formula, a patto di poter vantare un'anzianità lavorativa di almeno tre anni.

Caratteristiche

  • Età: compresa tra 18 e 35 anni (non compiuti)
  • Tasso: fisso/variabile
  • Durata: 10 anni

 
Costi

  • Spese di istruttoria: € 0
  • Spese incasso rate: € 0
  • Attivazione posticipo rate: € 0
  • Flessibilità durata: € 0
  • Estinzione anticipata: nessuna penale

L'esempio in questione è parametrato su un Mutuo di 100mila per un cliente che abbia età compresa tra i 18 e i 35 anni:

 
   TASSO FISSO TASSO VARIABILE
Durata 40 anni 30 anni
Importo € 100.000 € 100.000
TAN  3,05% 1,792% 
TAEG 3,198%* 1,945%*
Imposta sostitutiva 0,25% dell'importo 0,25% dell'importo
Spese di istruttoria Esente Esente
Spese avviso/quietanza pagamento rata mensile Esente Esente 
Spese di perizia € 320,00 € 320,00
Costo comunicazioni di legge € 0,70 percepiti ad ogni invio € 0,70 percepiti ad ogni invio
Periodicità rata Mensile Mensile
Premio polizza incendio mutui* € 1.076,40 € 807,30

Va infine ricordato che può essere attivata la sospensione rate, con una semplice richiesta scritta in filiale, e attivata l'opzione Flessibilità Durata, tramite una scrittura privata. Il cliente è inoltre tenuto ad assicurare, per tutta la durata del finanziamento, l'immobile su cui viene prestata l'ipoteca, contro i danni causati da incendi, scoppi o fulmini. 
Nella eventualità che il mutuatario sia un lavoratore atipico, il mutuo è poi assistito da una specifica copertura assicurativa, con la quale viene riconosciuto alla Banca il pagamento di un indennizzo in caso di perdita di impiego per un periodo pari ad almeno trenta giorni consecutivi. La polizza, che ha durata decennale, riconosce un indennizzo pari alla rata mensile del mutuo (fino a un importo massimo di 1500 euro), con un massimo di 6 rate mensili per ciascun sinistro e di 12 rate mensili per l'intera durata contrattuale e vale a partire dal secondo periodo di disoccupazione occorso e per un massimo di due eventi indennizzabili.

Articolo letto 503 volte

Dott. Dario Marchetti

Visualizza i principali capitoli della guida

(Clicca sulla freccia per espandere più articoli)