Hai in mente di richiedere un mutuo agevolato? Ti servono chiarimenti e delucidazioni? Ecco per te la guida completa al mutuo agevolato!

Desideri conoscere tutte le informazioni sui prestiti agevolati? Quali sono le varie tipologie? Chi può beneficiarne? Quali sono gli importi erogabili? Quali sono le caratteristiche e i requisiti per richiedere un mutuo agevolato? Come è possibile richiedere un mutuo agevolato e dove trovarlo? In pratica tutto ciò che una buona guida dovrebbe dire in merito ai mutui agevolati.

Ultimamente si sente spesso parlare di mutui agevolati, ovvero di quei finanziamenti destinati a persone che necessitano di un aiuto economico per poter acquistare una casa. Tali forme di credito presentano delle caratteristiche molto vantaggiose per i richiedenti, in quanto vengono concessi con alcune agevolazioni.

Tali condizioni veramente vantaggiose sul mutuo sono rese possibili dall'intervento dello Stato, delle regioni o di altri Enti, i quali vengono in aiuto del mutuatario, così da rendergli minimo lo sforzo economico, previsto per il rimborso del debito.

QUALI SONO LE VARIE TIPOLOGIE DI MUTUO AGEVOLATO?

Una tipologia di mutuo agevolato è quella destinata a categorie particolari, ovvero a coloro i quali hanno maggiori difficoltà ad ottenere un prestito, come nel caso di giovani al di sotto dei trent'anni, di lavoratori con contratti di lavoro atipici o a tempo determinato.

Questa tipologia di mutuo possono essere erogati dallo Stato o dalle Regioni. Negli ultimi anni, i mutui agevolati di origine statale, si sono trasformati in fondi di garanzia: questa tipologia di finanziamento non prevede direttamente l'erogazione della somma prevista, bensì lo stanziamento di fondi finalizzati a rafforzare la credibilità creditizia dei richiedenti e tranquillizzare gli enti che devono erogare il mutuo.

Invece, i mutui agevolati regionali si fondano sugli accordi stipulati con alcune banche, che accettano di erogare mutui a tassi favorevoli, fino a una somma massima pattuita.

Ultimamente, alle precedenti tipologie di mutui si è aggiunta anche una terza che riguarda particolari categorie di lavoratori, quali medici e avvocati. Tali finanziamenti sono noti con il termine di mutui convenzionati, in riferimento alle convenzioni stipulate con banche.

QUALI SONO LE CARATTERISTICHE PECULIARI DELI MUTUI AGEVOLATI? A PARAGONE CON I FINANZIAMENTI TRADIZIONALI

Rispetto ai finanziamenti tradizionali, i mutui agevolati sono caratterizzati da condizioni molto vantaggiose per il richiedente.

Tali facilitazioni possono prevedere differenti opzioni, ovvero le seguenti:

  • l'erogazione da parte di un Ente di un contributo in grado di coprire o una parte del rimborso o i costi previsti e maturati riguardo agli interessi del mutuo;
  • la garanzia offerta da un Ente, ad esempio lo Stato, in merito ai mutui concessi a colori i quali non sono in grado di fornire sufficienti garanzie all'istituto erogante;
  • la riduzione del carico fiscale sul mutuo;
  • la riduzione delle spese di istruttoria e della tempistica prevista per l'erogazione;
  • erogazione di una somma superiore all'80% del valore dell'immobile ( si parla infatti di mutui al 100%).

Inoltre, tali forme di finanziamento prevedono le seguenti caratteristiche peculiari:

  • l'accesso al credito solo a determinate categorie di persone o di lavoratori;
  • il carattere temporaneo della durata delle agevolazioni, ovvero fino alla scadenza degli accordi o fino all'esaurimento dei fondi;
  • la possibilità di accedervi solo se in possesso dei particolari requisiti oggettivi e soggettivi;
  • esistenza di limitazioni sia sugli importi massimi erogabili sia su altri requisiti.

QUALI SONO GLI IMPORTI CHE POSSONO ESSERE FINANZIATI?

Per i mutui agevolati, l'ammontare del finanziamento non deve mai superare il 100% del valore dell'immobile; tuttavia esistono determinati limiti, fissati in base allo scopo del mutuo stesso, in particolare:

  • se il finanziamento è destinato alla ristrutturazione o all'aumento dell'efficienza energetica della casa è previsto un contributo di 100.000€
  • se il finanziamento è destinato all'acquisto dell'abitazione principale, senza interventi per aumentare l'efficienza energetica è previsto un contributo di 250.000€
  • se il finanziamento è destinato all'acquisto della prima casa ed è accompagnato anche da un intervento per accrescere l'efficienza energetica è previsto un contributo di 350.000€.

A QUALI FIGURE E PER QUALI FINALITÀ VENGONO CONCESSI I MUTUI AGEVOLATI?

Solitamente, i mutui agevolati vengono concessi per l'acquisto di un immobile o per la ristrutturazione della prima casa.

Questa tipologie di credito viene concessa a coloro i quali presentano delle difficoltà ad accedere al credito, ad esempio alle giovani coppie, ai lavoratori dipendenti, ai dipendenti statali, ai lavoratori autonomi o atipici.

Ad esempio, le giovani coppie che fanno richiesta di un mutuo agevolato possono beneficiare di tassi di interessi notevolmente più bassi, rispetto a quelli fissati per un normale finanziamento; inoltre il credito concesso può superare l'80% del valore dell'immobile e coprire la quasi totalità.

Anche i mutui Inps (ex Inpdap) rientrano tra questa particolare tipologie di finanziamento agevolato, questa volta destinato ai pensionati e ai lavoratori statali iscritti all'istituto ed emesso dall'Istituto in questione.

COME È POSSIBILE OTTENERE UN MUTUO AGEVOLATO?

Per ottenere un mutuo agevolato è necessario essere in possesso di determinati requisiti, i quali vengono stabiliti dagli enti che offrono tali finanziamenti.

In linea generale, i mutui agevolati vengono erogati nel momento in cui il richiedente possiede le condizioni di reddito favorevoli, ma allo stesso tempo la concessione delle facilitazioni può riguardare la residenza, la presenza di figli a carico, un contratto di lavoro atipico ecc.

INDISPENSABILE: per poter usufruire delle agevolazioni, i mutuatari devono soddisfare tutti i requisiti richiesti.

DOVE TROVARE UN MUTUO AGEVOLATO?

Per poter trovare un mutuo agevolato è necessario avere costanza e non smettere mai con la ricerca, in quanto essi costituiscono forme di credito che vengono erogate saltuariamente.  In generale, se si rientra tra quella categoria che difficilmente riuscirà ad ottenere un mutuo tradizionale, è possibile rivolgersi agli uffici preposti della propria Regione, oppure chiedere in banca.

In questa seconda alternativa, è opportuno rivolgersi presso un istituto che abbia una valenza soprattutto territoriale, come nel caso delle casse di risparmio: proprio questi istituti offriranno le delucidazioni necessarie nel caso in cui ci fossero delle convenzioni stipulate con la Regione stessa.

Inoltre, è possibile controllare sul sito del governo o quello delle politiche familiari e della gioventù, così da conoscere se sono stati stanziati fondi destinati ai mutui agevolati 

Nel caso in cui si appartiene alle categorie di lavoratori che possono usufruire di particolari accordi, sarà necessario richiedere alle strutture di riferimento per conoscere le condizioni delle convenzioni.

Articolo letto 791 volte

Dott.ssa Sara Tomasello
Confronta gratis i migliori Prestiti online
Clicca su "RICHIEDI ORA", inserisci i tuoi dati e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Realizza subito i tuoi grandi progetti
Scopri il Prestito INPS e INPDAP ideale per lavoratori dipendenti e pensionati

RICHIEDI
PREVENTIVO

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI con busta paga

RICHIEDI
PREVENTIVO

Hai DEBITI? Ti DIFENDIAMO noi! Chiudi i debiti con Banche e Finanziarie con un risparmio dal 40 al 70%

RICHIEDI
PREVENTIVO