Nuovi incentivi in arrivo per lo sviluppo delle società cooperative

Pubblicata in Gazzetta l'avvio di nuovi incentivi per lo sviluppo delle società cooperative, con la concessione di finanziamenti a tasso agevolato da rimborsare entro dieci anni.

Il nuovo decreto ministeriale del 04 dicembre 2014 sui nuovi incentivi per lo sviluppo delle società cooperative si attesta a diventare effettivo, con la recente pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 03 Gennaio 2015. Tali incentivi saranno riservati soprattutto a cooperative di piccole e medie dimensioni per favorirne l'accesso a finanziamenti agevolati. Si attende solo un ulteriore provvedimento ufficiale sui termini e le modalità di accesso per le società cooperative.

Requisiti per accedere ai nuovi incentivi per lo sviluppo delle cooperative

I nuovi incentivi per lo sviluppo delle società cooperative, mirano principalmente a offrire un valido supporto a una particolare tipologia d'impresa come quella cooperativa, portando da un lato verso una maggiore creazione di società cooperative di piccole e medie dimensioni costituite da lavoratori di aziende in forte crisi e da un altro lato fornendo degli importanti incentivi alle Regioni del Sud, sostenendo anche quelle cooperative già esistenti. Per accedere ai suddetti incentivi è ovviamente indispensabile essere una società cooperativa, con regolare iscrizione nel registro delle imprese e trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti. Inoltre a fronte di fondi atti ad aiutare una vera e propria attività di impresa, non dovrà essere presente nella società cooperativa una procedura concorsuale o una liquidazione volontaria.

Condizioni di accesso ai nuovi incentivi per lo sviluppo delle cooperative

In relazione invece alle modalità di funzionamento dei nuovi incentivi per lo sviluppo delle società cooperative, si fa riferimento ad una maggiore concessione verso le stesse di finanziamenti a tasso agevolato, con una durata massima di dieci anni. Condizioni più agevoli anche per le modalità di rimborso, che potranno avvenire secondo un apposito piano di ammortamento con rate posticipate a cadenza semestrale e con scadenze definite in due particolari momenti dell'anno: 31 maggio e 30 novembre. Mentre per quanto attiene il tasso d'interesse sul finanziamento, è stata definita una percentuale del 20% sul tasso di riferimento vigente alla data in cui sarà formalizzata l'agevolazione alla società cooperativa, fermo restando che il suddetto tasso agevolato non potrà mai scendere sotto la soglia limite dello 0,8%.

Tabella sulle condizioni di accesso per  le società cooperative

 

condizioni di accesso

condizioni di accesso

Modalità di funzionamento finanziamenti a tasso agevolato
durata massima 10 anni
Modalità di rimborso scadenza fissa del 31 maggio scadenza fissa il 30 Novembre

Va infine evidenziato che secondo quanto definito nell'ultima Gazzetta Ufficiale sui nuovi incentivi per lo sviluppo delle società cooperative, tali agevolazioni potranno coprire fino al 100% dell'importo da finanziare, ma in nessun caso potranno superare il valore della relativa partecipazione della società finanziaria nella cooperativa (fino ad un massimo di 4 volte), così come la somma massima di un milione di euro per il finanziamento alla società cooperativa.

Articolo letto 347 volte

Dott.ssa Iolanda Piccirillo
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO