Finanziamenti ISMEA e agevolazioni acquisto e ampliamento di terreni agricoli: tutte le informazioni PER RICHIEDERLI

Se si intende acquistare un terreno agricolo o si necessita di un finanziamento per la propria attivià agricole, è possibile optare per la richiesta di un finanziamento della ISMEA: qui di seguito tutte le informazioni utili per richiederli e i dettagli di questa forma di credito.

Sul mercato finanziario sono numerose le soluzioni di mutuo per l'acquisto di un terreno agricolo e proprio in questo ambito hanno particolare rilevanza i finanziamenti Ismea, l'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, dedicati all'acquisto di terreni agricoli da parte di giovani imprenditori agricoli o soggetti che hanno l'intenzione di acquisire la qualifica nella professione agricola. Con questa tipologia di finanziamento è la stessa Ismea ad acquistare il terreno, il soggetto richiedente ne diviene proprietario, restituendo il capitale all'Ismea in 30 rate annuali.

PRIMA DI COMINCIARE: UNO SGUARDO ALL'ISMEA

L'Ismea, l'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare, destina fino al 60% delle proprie disponibilità economiche all'erogazione di capitali per l'acquisto dei terreni agricoli necessari ai giovani imprenditori, che restituiscono il costo complessivo di acquisto attraverso dei finanziamenti, che comprendono rate di importo costante e annuali. L'Ismea concede questa tipologia di agevolazione per l'acquisto o per l'ampliamento di aziende agricole a tutti i giovani imprenditori fino ai 40 - al momento della presentazione della domanda di finanziamento.

Finanziamenti Ismea: L'ACCESSO AL CREDITO

In base al regolamento dell'Ismea, l'acquisto dei terreni agricoli o gli interventi di ampliamento da parte di giovani imprenditori deve avvenire nella totale osservanza dei criteri di redditività dell'impresa, dei requisiti minimi in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali e in totale adempienza delle limitazioni settoriali disposte a livello comunitario e nazionale, nel momento in cui è effettuato l'acquisto del terreno agricolo deve essere osservato il regolamento esposto nel Regolamento (CE) n. 1257/99, in materia di sostegno allo sviluppo rurale.

NOTA BENE: nel caso in cui le condizioni in materia di rispetto dell'ambiente e dell'igiene e del benessere degli animali espresse nel Regolamento (CE) n. 1257/99, in materia di sostegno allo sviluppo rurale, non siano presenti al momento della presentazione della domanda, queste devono essere raggiunte entro 3 anni.

L'ISMEA: finanziamenti agevolati per l'acquisto e ampliamento di terreni agricoli

Per comprendere meglio e memorizzare le più importanti informazioni sui finanziamenti agevolati per l'acquisto di terreni agricoli e per start-up dell'Ismea, si consiglia anche di visionare il video seguente in cui interviene il Ministro alle politiche agricole e forestali, Mario Cattanea, il quale spiega lo strumento del Fondo di Capitale di Rischio per le attività innovative e il finanziamento per acquistare nuovi fondi agricoli:

Finanziamenti Ismea: COME FUNZIONA?

L'Ismea, come detto precedentemente dispone di liquidità economica con la quale sostenere l'acquisto o gli interventi di ampliamenti di terreni agricoli da parte di giovani imprenditori. L'Istituto, in seguito alla ricezione di offerta di vendita e della domanda di acquisto, esegue un primo esame delle iniziative per valutare la sussistenza dei requisiti necessari al finanziamento e disporre un sopralluogo tecnico, con il fine di individuare l'idoneità e il giusto prezzo dei terreni.

Il sopralluogo non è eseguito esclusivamente dall'Ismea ma da una commissione di suoi tecnici e da funzionari della Regione in cui sono presenti i terreni che si intende acquistare. Al termine dell'operazione di valutazione dell'idoneità del terreno agricolo, del suo costo e della fattibilità di concessione del mutuo viene redatto un documento tecnico-economico da parte della Regione, sottoposto all'approvazione dell'Ismea. L'ultimo atto del processo di controllo e concessione del finanziamento è la delibera, comunicata al soggetto assegnatario del terreno e al suo proprietario mentre l'Ismea procede all'acquisto dei terreni, sostituendosi nel pagamento al soggetto richiedente.

Finanziamenti Ismea per acquisto e ampliamento di un terreno agricolo: REQUISITI

Per richiedere un finanziamento Ismea per l'acquisto o l'ampliamento di un terreno agricolo è necessario possedere, alla data di presentazione della domanda i seguenti requisiti:

  • giovane imprenditore con meno di 40 anni;
  • soggetto che intende acquisire la qualifica di imprenditore agricolo a titolo principale o di coltivatore diretto entro 2 anni dall'assegnazione del terreno da parte dell'Ismea;
  • imprenditori agricoli a titolo principale;
  • coltivatori diretti con meno di 50 anni;
  • cooperative e piccole cooperative agricole di conduzione.

Finanziamenti Ismea per acquisto e ampliamento terreno agricolo: GLI ESCLUSI

L'Ismea non consente la concessione di finanziamenti, interventi di acquisto e/o di rivendita di terreni agricoli tra genitori e figli, fatta eccezione nei casi esposti nello schema sottostante:

  • successione a favore di eredi che prendono in carico la conduzione o coltivazione dei terreni;
  • prepensionamento a favore di soggetti che subentrano nella conduzione o coltivazione dei terreni.

Finanziamenti Ismea: VENDITA RATEALE con riserva della proprietà

I giovani imprenditori beneficiari dei finanziamenti Ismea possono acquisire i terreni agricoli tramite la modalità di vendita rateale con riserva della proprietà, attraverso il pagamento rateale del costo e con la riserva della proprietà a favore della stessa Ismea. Questa particolare agevolazione per l'acquisto e l'ampliamento di un terreno prevede, come detto anche in precedenza, un finanziamento rimborsabile con un piano di ammortamento della durata massima 30 anni, in cui il soggetto assegnatario acquista la proprietà solamente con il pagamento dell'ultima rata.

Quando si diventa PROPRIETARI?

Il soggetto che richiede l'intervento dell'Ismea nella compravendita del terreno agricolo deve sapere che acquisirà la proprietà del terreno agricolo solo con il pagamento dell'ultima rata e che il periodo di decadenza dai benefici è di 5 anni, durante il quale non può recedere dalla conduzione del fondo.

Finanziamenti Ismea: OBBLIGHI e LIMITAZIONI

Con la sottoscrizione di un finanziamento Ismea, il periodo di decadenza dai benefici è di 5 anni. La vendita del terreno e il rispettivo riscatto anticipato non possono essere richiesti se non dopo 5 anni, applicando l'obbligo di conduzione diretta del fondo per tutto questo periodo, ferma restando la destinazione agricola del fondo. Inoltre, il terreno di cui si diventa assegnatari con il finanziamento Ismea è gravato del vincolo di indivisibilità per 15 anni, come previsto dall'art. 11 del Decreto Lgs. n. 228/2001, il quale disciplina le modalità di vendita dei fondi acquistati, usufruendo dei finanziamenti per la proprietà coltivatrice.

Nel decreto Decreto Lgs.n.228/2001 si stabiliscono inoltre i termini di decadenza dei suddetti benefici in 5 anni e il periodo di decadenza del soggetto che, durante il periodo in cui è vincolato da tale obbligo,  alieni il terreno agricolo acquistato con tale modalità o conceda il godimento del fondo a favore del coniuge, parenti entro il terzo grado o affini entro il secondo grado, i quali esercitano l'attività di imprenditore agricolo a titolo principale.

Finanziamenti Ismea: CAPITALE MASSIMO EROGABILE

Non si deve pensare che i finanziamenti Ismea non abbiano dei limiti ma prevedono dei massimali di aiuto per le imprese e per i giovani imprenditori agricoli che intendono acquistare o ampliare dei terreni agricoli in base a dei parametri stabili  con volume massimo per investimenti aziendali agevolati, come riportato nella tabella sottostante:

FINANZIAMENTI ISMEA PER ACQUISTO TERRENO AGRICOLO CAPITALE MASSIMO EROGABILE
AZIENDA ASSEGNATA A UN SOLO IMPRENDITORE AGRICOLO 750.000 EURO
AZIENDA AGRICOLA ASSEGNATA A PIU' DI IMPRENDITORE E/O IN FORMA DI COOPERATIVA.
  • 250.000 EURO PER OGNI SOCIO A TEMPO PIENO;
  • CAPITALE MASSIMO DI 2.000.000 EURO.


NOTA BENE: nel caso di unità lavorative aggiuntive, il massimale degli investimenti per ciascuni socio può essere incrementaro.

Finanziamenti Ismea: DOCUMENTAZIONE

Per richiedere un finanziamento dell'Ismea e il suo intervento nella compravendita di uno o più terreni agricoli, il soggetto richiedente deve presentare la seguente documentazione:

  • offerta di vendita dei terreni, allegando un documento d'identità;
  • domanda di acquisto dei terreni, allegando un documento d'identità;
  • certificato di destinazione urbanistica e copia degli atti di proprietà dei terreni agricoli;
  • corografia, con unità fondiaria oggetto di intervento;
  • estratti di mappa e planimetria d'insieme dei terreni agricoli;
  • certificati catastali dei terreni;
  • pianta dei fabbricati rurali;
  • autocertificazione attestante la conformità dei fabbricati alla normativa vigente;
  • certificazione di diritto di prelievo ed uso di acqua irrigua;
  • certificazione di iscrizione nel registro delle imprese rilasciato dalla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura.
  • autocertificazione di sussistenza dei requisiti previsti in materia di igiene, benessere e salute degli animali.

NOTA BENE: alla precedente documentazione esposta qui sopra, deve essere presentato il piano di utilizzo delle unità fondiarie, nel quale sono presentati con una breve relazione la struttura fondiaria aziendale, il piano produttivo pluriennale con la relativa descrizione delle tecniche di produzione e degli obiettivi di qualità aziendali da raggiungere; nella redazione del piano di utilizzo delle unità fondiarie devono, inoltre, essere indicati il piano degli investimenti per progettare e prevedere un bilancio che possa rendere fattibile il finanziamento e la restituzione del capitale investito dalla Ismea nella compravendita.

Finanziamenti Ismea: DOCUMENTAZIONE per la SOCIETA' RICHIEDENTE

Se si è una società cooperativa, per richiedere un finanziamento da parte dell'Ismea e il suo intervento nella compravendita, oltre alla documentazione prevista nelle tabelle precedenti, è necessario esibire anche la documentazione presente nello schema sottostante:

  • statuto ed atto costitutivo della società cooperativa;
  • Elenco dei soci, firmato dal legale rappresentante, con indicazione della qualifica professionale;
  • terreni preposseduti dai soci o dai familiari;
  • giornate lavorative impegnate nella conduzione dei terreni agricoli posseduti;
  • visure camerali;
  • certificato di iscrizione al registro prefettizio;
  • delibera dell'acquisto dei terreni attraverso l'Ismea;
  • copia dei bilanci relativi agli ultimi 2 esercizi contabili.

I finanziamenti Ismea: VIDEO INFORMATIVO

Per comprendere meglio e ricapitolare il ruolo della Ismea nell'erogazione di finanziamenti per i giovani imprenditori agricoli nell'acquisto e nell'ampliamento di terreni agricoli, si offre qui di seguito un video informativo, il convegno del 14/11/2013 dal titolo "Finanziamento imprese agricole, audizione ISMEA", in cui intervengono il presidente dell'Ismea e le più importanti Istituzioni di credito nell'ambito della garanzia sussidiaria e garanzia diretta, mettendo in evidenza le agevolazioni della stessa Ismea per l'insediamento e del subentro dei giovani nell'agricoltura:

Articolo letto 96.517 volte

Maria Francesca Massa
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO