Consolidamento debiti, a chi fare richiesta e come funziona?

Questa tipologia di prestito differisce dai prestiti personali o da quelli finalizzati per credito al consumo e permette di estinguere tutti i precedenti contratti di prestito.

Quando si parla di consolidamento debiti, vogliamo indicare un prodotto finanziario in grado di stabilizzare i debiti precedenti che abbiamo assunto con finanziamenti o mutui. Si tratta di un prestito che soprattutto in questo periodo di forte recessione sta ottenendo un forte riscontro tra la popolazione in Italia. Un supporto economico concreto che viene, dunque, in nostro aiuto quando ci troviamo di fronte ad una serie di debiti da dover saldare. In questo caso il richiedente unisce in un'unica rata i diversi prestiti: il suo importo sarà minore rispetto alla somma di tutte le rate da pagare e gestire. L'ammortamento risulterà ovviamente più lungo, ma le uscite mensili saranno meno impegnative per la famiglia. Questa tipologia di prestito differisce dai prestiti personali o da quelli finalizzati per credito al consumo e permette di estinguere tutti i precedenti contratti di prestito.

PRESTITO PER SALDARE PRESTITI PRECEDENTI

(Il consolidamento debiti serve a consolidare più debiti in un unico finanziamento)

Secondo la normativa vigente nel nostro Paese il prestito di consolidamento è un prestito strutturato che può coprire importi fino a 30mila euro e prevede un ammortamento massimo di 120 mesi. Chi lo richiede, riesce a far fronte ai diversi prestiti aperti con più istituti finanziari, ottenendo un unico debito verso un solo soggetto da restituire con una rata più bassa. Spesso si ottiene anche una liquidità aggiuntiva. Questo tipo di prestito viene concesso in base alla storia creditizia e all'affidabilità di chi lo richiede. Chi non è presente nella "black- list" della Centrale rischi e non risulta oggetto di segnalazioni del Crif, può acquisirlo quasi sempre senza problemi. Sicuramente la situazione cambia a seconda delle politiche della banca, ognuna della quali si avvale di propri criteri per evitare situazioni di insolvenza, e del reddito del richiedente. Più sarà alto e minore sarà il rapporto tra lo stipendio e la rata mensile da rendere. Ancor più facile in questa circostanza la possibilità di ottenere il prestito.

Quali sono le garanzie richieste da un istituto bancario?

 Può accadere che in alcuni casi, per limitare il rischio di insolvenza, gli Istituti finanziatori sottopongano al richiedente un contratto che prevede la cambializzazione delle rate, oppure un'unica cambiale, in grado di garantire una parte o l'intero ammontare erogato. La forma di garanzia più diffusa è però la firma di un terzo fideiussore, che si faccia garante del buon esito dell'operazione. Si tratta di una richiesta piuttosto diffusa in Italia, in presenza di condizioni particolari, come può essere ad esempio un richiedente con un'anzianità lavorativa recente, oppure a fronte di un importo particolarmente elevato del prestito di consolidamento o ancora di qualche piccolo problema di pagamento avuto con i prestiti che si intende consolidare. Ad ogni modo non è possibile stabilire delle regole valide a priori in quanto l'eventuale richiesta di garanzie è a discrezione del singolo Istituto, che decide caso per caso, a seconda del profilo di rischio dell'operazione e del singolo richiedente.

Come funziona il prestito di consolidamento?

Il finanziamento per far fronte ai debiti lo eroga un ente finanziario. Se noi abbiamo debiti con una banca, sarà la seconda a cui ci rivolgeremo a preoccuparsi di estinguerlo. Noi saremo debitori con quest'ultima del pagamento delle rate. Come funziona precisamente l'intero iter? Quando illustriamo la nostra situazione all'ente finanziario, questo dovrà valutare la richiesta e qualora la accettasse, andrà ad estinguere i debiti che noi contraenti abbiamo attivato con altri. Poi ci sarà richiesto l'importo indietro, ma con tempistiche e rate diverse. Esse saranno studiate in base alle esigenze di chi ha contratto il debito di modo da permettergli un rientro in condizioni maggiormente favorevoli.

I privati non sono gli unici destinatari del prestito per estinguere debiti

Ma oltre ad essere finalizzato a chiudere i prestiti che si sono aperti in passato, il consolidamento debiti può essere anche un valido strumento qualora avessimo necessità di nuova liquidità, sempre che per i prestiti vecchi sia prevista l'estinzione anticipata. I privati non sono gli unici a poter usufruire di questa forma di prestito per estinguere debiti contratti in precedenza. Il prestito per pagare altri prestiti rappresenta, infatti, molto spesso una vera e propria tecnica aziendale. L'impresa può  estinguere tutti i debiti accumulati, ad esempio, nel breve periodo, spostandoli su una nuova forma di finanziamento, magari a tassi più agevolati o con tempi di restituzione più lunghi. Soprattutto in tempo di crisi, il finanziamento per pagare debiti è una vera strategia per avere rate di minore importo, e quindi usare meno liquidità per pagare i debiti. Secondo gli esperti i flussi di cassa ne traggono molto beneficio.

Cosa succede in caso di mancato pagamento? 

L'interruzione del rimborso del finanziamento comporta l'immediata inadempienza nei confronti dell'Istituto finanziatore ed il rischio di spiacevoli conseguenze. Gli interessi dovuti verrebbero maggiorati, con l'applicazione di una mora. Inoltresi rischia che il proprio nominativo venga inserito nella lista dei pagatori ritardatari e che venga segnalato alle Centrali Rischi, che quali condivideranno le informazioni con l'intero sistema bancario e finanziario. Il risultato sarà il peggioramento dell'affidabilità creditizia del cliente e una conseguente maggiore difficoltà nell'ottenere credito in futuro. Il mancato puntuale pagamento anche di una sola rata autorizza l'Istituto finanziatore a risolvere unilateralmente il contratto. Il cliente sarà tenuto al pagamento di tutte le spese bancarie e di protesto nonché di tutti gli oneri sostenuti dall'Istituto per recuperare le somme dovute, oltre ad un'eventuale penale.

Articolo letto 654 volte

Dott.ssa Tiziana Casciaro
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO