Richiedere il consolidamento dei prestiti in corso: consigli sul prodotto da scegliere

L'operazione di consolidamento consente di raggruppare in un unico finanziamento tutti i prestiti in corso, con il vantaggio di rimborsare i debiti residui con un'unica rata mensile più bassa in un arco di tempo più lungo.

Il consolidamento debiti rappresenta, specie in questi ultimi anni, una pratica a cui sempre più famiglie ricorrono per poter gestire meglio i vari finanziamenti in corso, racchiudendoli in un unico prestito:

Cosa si intende per consolidamento dei prestiti in corso

Come la stessa parola spiega, consolidare i prestiti vuol dire unirli in un unico finanziamento e con una rata sicuramente più leggera, facciamo un esempio pratico:

RATA 1

RATA 2

RATA 3

200,00 euro 160,00 euro
270,00 euro
capitale 10000,00 capitale 7000,00 euro

 capitale 13000,00 euro

le rate da pagare mensilmente riportano un totale di 630,00 euro, mentre il debito complessivo (solo capitale) ammonta a 30000,00 euro.

Il consolidamento dei suddetti prestiti consentirà di unire le 3 rate in una sola con un unico finanziamento e con il seguente risultato:

rata mensile 510,00 euro                                       30000,00 euro*

* l'esempio è puramente indicativo, il preventivo dipenderà dal tasso applicato all'operazione dall'istituto di credito erogante.

Il consolidamento debiti, dunque, rappresenta uno strumento che consente al consumatore di dilazionare nel tempo i pagamenti e di sostenere meglio la rata, anche se, questo è bene sottolinearlo, un minore esborso mensile comporta un allungamento dei tempi previsti per il rimborso dei prestiti ottenuti (in genere 120/180 mesi).

Quali sono i vantaggi del consolidamento dei prestiti in corso

Il primo vantaggio consiste, come già evidenziato, nel ridurre il carico delle rate mensili, a cui si aggiunge anche la possibilità di ricevere una liquidità aggiuntiva e di estinguere il nuovo finanziamento in qualsiasi momento, con un notevole risparmio sugli interessi.

Ecco un esempio:

se il nostro debito ammonta a 20000,00 euro e si necessita di ulteriori 5000,00 euro, il nuovo finanziamento sarà pari a 25000,00 euro, da rimborsare in un'unica rata mensile.

Come richiedere il consolidamento dei prestiti in corso - requisiti:

per poter procedere alla richiesta di un finanziamento per consolidamento, banche e finanziarie richedono che il cliente sia in possesso di alcuni importanti requisiti:

  • età 18 - 75 anni
  • reddito dimostrabile (busta paga - modello unico - pensione)
  • assenza di protesti - pignoramenti - segnalazioni in crif

Nello specifico, per i dipendenti viene generalmente richiesta un'anzianità di servizio non inferiore a 6 mesi, mentre per gli autonomi ed i liberi professionisti, almeno 1 anno.

Tipologie  di finanziamento dei debiti:

banche e finanziarie propongono differenti tipologie di consolidamento per le esposizioni in corso, a cui è possibile accedere a seconda dei prestiti già contratti:

  • il prestito personale di consolidamento consente di raggruppare tutti i debiti per un importo non superiore ai 30000,00 euro e per una durata massima pari a 120 mesi;
  • il mutuo di consolidamento è un'operazione che permette di estinguere debiti molto più alti e per durate fino a 360 mesi, ma richiede maggiori garanzie, fra cui, l'ipoteca sull'immobile di proprietà; questo, dunque, è un prodotto a cui è possibile accedere soprattutto se la somma da consolidare supera i 30000,00 euro o quando è già presente un altro mutuo (acquisto, ristrutturazione, liquidità, etc.);
  • la cessione del quinto è considerata un'ottima tipologia di prestito di consolidamento, soprattutto quando sono presenti insolvenze o protesti, in quanto non tiene conto delle banche dati.

A quest'ultima forma di prestito, però, è possibile accedere soltanto se si è dipendenti (pubblici o privati) o pensionati, per una durata fino a 120 mesi ed un limite di età fissato ad 85 anni (a discrezione degli istituti di credito).

Cosa sapere prima di richiedere il consolidamento dei prestiti in corso

Non sempre un prestiti od un mutuo di consolidamento vengono rifiutati per segnalazioni presenti nelle banche dati, per cui è consigliabile, prima di effettuare una richiesta, tenere presenti alcuni importanti fattori:

  • la giovane età del richiedente
  • un indebitamento recente (troppi prestiti richiesti in pochi mesi)
  • un'esposizione eccessiva (il debito complessivo è molto elevato).

Le offerte di consolidamento delle Banche:

Per concludere, forniamo un breve elenco di banche e finanziarie che propongono formule di consolidamento veramente  interessanti:

Findomestic Rata Unica

Credit Express Compact di Unicredit

Cessione del quinto IBL Banca

Mutuo consolidamento Che Banca

Revolution e Revolution XXL di BNL

Tali suggerimenti hanno lo scopo di  fornire un valido contributo alla scelta della migliore soluzione, al fine di risanare o quanto meno alleggerire l'economia familiare.

Articolo letto 1.921 volte

Stefania Guerrera
Richiedi subito un PRESTITO personalizzato
Clicca su "RICHIEDI PREVENTIVO" e segui le istruzioni. Richiede solo pochi minuti del tuo tempo, riceverei un preventivo gratuito con l'offerta migliore confrontata tra le maggiori banche e finanziarie

Prestito fino a 60.000 euro in piccole rate anche per CATTIVI PAGATORI. Ideale per Dipendenti e Pensionati. Preventivo in soli 5 minuti!

RICHIEDI
PREVENTIVO